AAA cercansi eco-volontari per le tartarughe marine di Brancaleone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A.A.A. cercasi volontari appassionati di tartarughe marine. Proprio così: l’Associazione “Naturalmente Brancaleone”, che gestisce il Centro Recupero Tartarughe Marine, promuove un progetto di “eco-volontariato ambientale” ed è in cerca di attivisti da inserire nel programma di tutela e salvaguardia delle tartarughe marine.

Il progetto sarà attivo a Brancaleone, in provincia di Reggio Calabria, da maggio a ottobre 2015, con permanenze settimanali (e turni giornalieri), ed è aperto a tutti gli studenti e agli appassionati di mare, natura e animali. E un limite di età non c’è.

Una vera e proprio opportunità di “eco-volontariato” sulla costa ionico-meridionale calabrese, considerata dai ricercatori il principale sito di nidificazione, in Italia, della Caretta caretta, in forte pericolo di estinzione in tutti i mari del mondo.

Cerchiamo persone con entusiasmo, sensibilità e voglia di fare“, spiega Filippo Armonio, responsabile del CRTM e presidente dell’Associazione “volontari che siano disposti ad offrire il proprio tempo in cambio di un’esperienza che potrà rivelarsi sicuramente arricchente“.

tartarughe1

tartarughe3

I volontari saranno al fianco dei biologi e dei veterinari del Centro per il monitoraggio, la raccolta di dati e la cura degli animali ospedalizzati. E poi ancora ci sono attività volte alla sensibilizzazione dei turisti, dei pescatori e della comunità locale.

“Naturalmente Brancaleone” è un’associazione ambientale senza scopo di lucro che si impegna anche in programmi di educazione ambientale nelle scuole e nei campi di ecovolontariato. “Grazie al lavoro svolto in questi anni dall’associazione – afferma Armonio – il CRTM di Brancaleone ha soccorso, curato e restituito al mare oltre 300 esemplari di Caretta caretta, raggiungendo una spiccata popolarità nell’ambito della conservazione delle tartarughe marine, nonostante l’operato sia svolto unicamente da volontari“.

tartarughe4

Cosa aspettate allora? Fatevi avanti per questa esperienza unica! Qui i contatti dell’associazione: facebook.com/AssociazioneNaturalmenteBrancaleone e [email protected]

Germana Carillo

LEGGI anche:

Caretta caretta, la tartaruga marina torna a deporre le uova a Lampedusa

Giulia, la piccola tartaruga nata a Roseto degli Abruzzi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook