I delfini sono più intelligenti dei cani?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per decenni, i delfini e i cani hanno gareggiato per il titolo di animale più intelligente del mondo. Ma chi tra i due è in realtà più intelligente? E queste due specie così diverse possono davvero essere paragonate? Due domande difficili a cui tenta di rispondere Justin Gregg, un ricercatore del Dolphin Communication Project e co-redattore della rivista accademica Aquatic Mammals.

I delfini, con la loro socievolezza, la loro capacità di comunicazione e la loro giocosità, sono ampiamente considerati come la seconda specie più intelligente tra tutti gli animali dopo gli esseri umani. Tuttavia, gli ultimi anni hanno visto un crescente interesse verso la cognizione canina. I ricercatori in alcuni test hanno dimostrato che i cani sanno superare in astuzia sia le grandi scimmie che delfini. Quindi, cosa dice la scienza più recente? Potrebbero i cani essere i rivali intellettuali dei delfini?

“Ci sono molte prove sulla maggiore abilità dei cani nel decifrare intenzioni comunicative di una persona rispetto ai primati “, dice Laurie R. Santos, psicologo presso la Yale University a New Haven, Connecticut, Stati Uniti, che studia i primati e i cani per far luce sulla mente umana.

Questa capacità, rare nel regno animale, li rende una delle poche specie in grado di capire le persone. A differenza di cani, però, i delfini sono risolutori di problemi acuti e complessi, sanno riconoscersi allo specchio, quindi hanno un‘altissima consapevolezza di sé.

Chi vince, quindi? Semplicemente non ha senso fare paragoni. Perché ci stiamo basando sulle nostre capacità per valutare l’intelligenza delle altre specie, mentre ognuno, di intelligenza, ha la sua, solo che è diversa dalla nostra. Anche i test di intelligenza sono afflitti da pregiudizi culturali. Ogni animale pensa diversamente, ma questo non vuol dire che lo faccia in maniera meno intelligente. La risposta alla domanda iniziale, quindi, è: dipende dal punto di vista.

Roberta Ragni

Fonte foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook