Delfini morti sulle spiagge toscane, ora sono 5 in pochi giorni: mistero sulle cause

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In pochi giorni sulle spiagge della Toscana sono stati rinvenuti ben 5 delfini morti, una vera e propria strage di cui ancora si ignorano le cause. A indagare ci sta pensando ARPAT, agenzia regionale per la promozione ambientale della Toscana.

Il primo delfino è stato individuato domenica 21 luglio a San Vincenzo, un esemplare femmina, lunedì 22 luglio il CETUS, Cetacean Research Centre di Viareggio, ha trovato un esemplare maschio, successivamente sono stati trovati altri due delfini, uno spiaggiato nel Golfo di Baratti a Piombino, e uno in località La Mazzanta a Vada, Comune di Rosignano Marittimo. Un quinto delfino è stato rinvenuto a Orbetello sulle spiagge delle Saline.

I primi quattro esemplari erano tutti delfini Tursiopi, molto diffusi sotto costa in Italia, mentre il quinto era una Stenella.

Al momento ARPAT, insieme ad altre associazioni e istituti, sta verificando le cause dei decessi tramite necroscopia per fare chiarezza sul mistero e capire se ci sia qualcosa che uccide i delfini. Eccetto per l’esemplare Stenella, trovato in stato di decomposizione avanzato, di cui verrà analizzato un campione di tessuti da parte dell’Università degli Studi di Siena.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: ARPAT

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

eBay

I migliori accessori da avere se usi il monopattino elettrico

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook