I delfini chiamano “per nome” amici e rivali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli animali si chiamano per nome? Se si tratta di delfini pare di sì, in grado come sarebbero di conservare singole etichette vocali, o “nomi”, per riconoscere amici e rivali nei loro rapporti sociali, proprio come gli umani.

A scoprirlo sono stati scienziati della University of Western Australia che, insieme a quelli dell’Università di Zurigo e dell’University of Massachusetts, in uno studio hanno analizzato 17 delfini tursiopi maschi adulti a Shark Bay, nell’Australia occidentale, dove gli esemplari maschi sono noti per la loro capacità di formare alleanze. Questi legami sono forti come quelli tra le madri e i vitellini, per intenderci, e le amicizie possono durare intere vite.

Una scoperta che dipinge un quadro dell’intelligenza sociale dei delfini in base al quale nessun altro animale non umano sarebbe in grado di conservare un “nome” individuale quando formano delle relazioni a lungo termine tra loro.

I ricercatori hanno raccolto le registrazioni delle vocalizzazioni dei delfini usando microfoni subacquei, determinando una singola etichetta vocale per ciascun maschio. Hanno poi misurato la somiglianza di questi “segnali di identità” all’interno e tra altre alleanze per vedere se i maschi che avevano relazioni sociali più forti avevano etichette vocali uniche o meno.

Ebbene, quello che è emerso è che i delfini maschi sono in grado di conservare singole etichette vocali, dei veri e propri “nomi”, che consentono loro di rintracciare i loro partner cooperativi o, di contro, i loro nemici.

Un risultato insolito, dicono gli studiosi, perché, se è molto comune per coppie o gruppi di animali rendere le loro chiamate più simili quando condividono forti legami sociali (come pappagalli, pipistrelli, elefanti o primati), nel caso dei delfini c’è qualcosa in più, dal momento che ogni maschio conserva una chiamata unica creando una vera e propria rete a vita.

Già ricerche precedenti avevano dimostrato che i delfini vocalizzano vere e proprie etichette vocali simili ai nomi degli umani, ora il team di ricercatori conferma che questi “nomi” aiutano sostanzialmente i maschi a tenere traccia delle loro molte relazioni: chi sono i loro amici, chi sono gli amici dei loro amici e chi sono i loro concorrenti.

Mantenere i nomi individuali è più importante della condivisione delle chiamate in quanto consente ai delfini di negoziare una complessa rete sociale di relazioni cooperative”, si conclude nello studio.

Una autentica formazione di alleanze, dunque, e questo è probabilmente l’unico esempio che abbiamo nel regno animale al di fuori di noi esseri umani.

Leggi anche

Germana CariIlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook