Cucciola di orso senza la mamma trovata in Abruzzo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una brutta notizia arriva dall’Abruzzo. Nella tarda mattinata dello scorso sabato stata recuperata una cucciola di orsa di pochi mesi senza la mamma, nel territorio del Comune di Villavallelonga. Il ritrovamento dell’orsacchiotta lascia presagire che sia orfana.

Come spiega il Parco Nazionale di Abruzzo e Molise, la piccola, che pesa solo 2,9 Kg, è stata portata nel Centro visita di Pescasseroli, nell’ambulatorio veterinario, per verificarne lo stato di salute. Il cucciolo, che, è seguito costantemente dal veterinario. La sua presenza era stata segnalata da alcuni cittadini alle guardie del parco, che hanno isolato la zona e monitorato, a distanza, il luogo per tutta la notte nella speranza di favorire il ricongiungimento dell’orsetto con la madre.

L’indomani, mentre il veterinario del Parco ha tenuto in osservazione a distanza l’orsetta, le guardie del parco e gli agenti del Corpo Forestale dello Stato hanno perlustrato a tappeto l’area alla ricerca di segni che permettessero di risalire alla presenza della madre.

Nel corso della perlustrazione non è stata rilevata la presenza dell’orsa mentre, purtroppo, è stata rinvenuta la carcassa di un lupo, deceduto da qualche giorno per cause da accertare (un avvelenamento?). Proprio questa zona è stata alla ribalta delle cronache per una serie di episodi di avvelenamento di fauna selvatica e di semina di bocconi letali, l’ultimo poco più di un mese fa.

orso abruzzo

orso abruzzo2

“Nella stessa zona alcuni soci di Villavallelonga ci comunicano che dopo l’episodio di Marzo solo una settimana fa sono state rinvenute delle volpi avvelenate, quindi l’ipotesi che mamma orsa avvelenata anch’essa sia andata a morire poco lontano diventa più plausibile”, spiega sulla sua pagina Facebook l’associazione Salviamo l’Orso.

Rimane aperto il problema di cosa fare dell’orsacchiotta. Purtroppo potrebbe finire nello zoo del parco, come già accaduto a Sandrino o alle altre 2 femmine in cattivita’, Lauretta e Yoga, lasciano presagire gli attivisti.

Roberta Ragni

Leggi anche:

I cuccioli di Daniza sono vivi e stanno bene (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook