Denti strappati con le tenaglie, botte e lunghe agonie per i maiali. Tutta la crudeltà in un allevamento fornitore dei Salumi Beretta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

ATTENZIONE: immagini forti, che però proprio per questo meritano di essere viste e conosciute da tutti. Perché dietro ai salumi c’è anche questo

Le immagini sono terribili: mostrano un operaio mentre strappa i denti di un maiale con una tenaglia perché colpevole di aver morso la coda ad altri individui. Un’operazione brutale e illegale, realizzata senza anestesia né cure successive e che aumenta la possibilità di dover ricorrere agli antibiotici.

Inoltre durante gli spostamenti, gli animali vengono movimentati con violenza, presi a calci, colpiti con oggetti contundenti, afferrati per le orecchie, sollevati da terra o anche scaraventati giù da un trattore.

Come mostrato nelle immagini e confermato anche dalle parole del titolare, nel caso di abbattimenti d’emergenza gli animali vengono fatti soffrire e agonizzare a lungo, senza seguire le procedure previste dalla legge.

Anche le condizioni igienico-sanitarie sono molto preoccupanti: gli animali sono in contatto costante con il pavimento bagnato e ricoperto di escrementi. Anche il cibo è contaminato dalle feci, perché le sponde delle mangiatoie sono troppo basse.

Questo è quanto è stato documentato dagli investigatori di Essere Animali in un allevamento fornitore di un grande marchio, tra i più famosi a livello nazionale: salumi Fratelli Beretta, documentando terribili violenze sugli animali e pessime condizioni igienico-sanitarie.

Ora tutto è nelle mani delle autorità competenti per sporgere denuncia nei confronti dei responsabili, tra cui il proprietario dell’allevamento.

Questa terribile indagine mostra ancora una volta che la violenza negli allevamenti non è un caso isolato: dietro la carne si nasconde una sofferenza sistematica.

Per firmare la petizione di Essere Animali clicca qui 

Fonte: Essere Animali

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook