Giustizia per Rafiki! Condannato a 11 anni di carcere il bracconiere che ha ucciso il “re dei gorilla” dell’Uganda

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ha ammesso di essere entrato illegalmente in un’area protetta e di aver ucciso il raro gorilla Rafiki per legittima difesa. Ma per i magistrati non ci sono scusanti: Felix Byamukama è stato condannato a 11 anni di carcere, ben al di sotto della condanna all’ergastolo a cui poteva andare incontro.

A farlo sapere è stata l’Uganda Wildlife Authority (UWA). Il gorilla è scomparso il 1° giugno e il suo corpo è stato scoperto da un gruppo di ricerca il giorno seguente. Le indagini hanno rivelato che Rafiki è stato ucciso da un oggetto appuntito penetrato nei suoi organi interni.

Una squadra dell’UWA ha rintracciato Byamukama in un villaggio vicino, dove è stato trovato con l’attrezzatura da caccia. Gli altri tre uomini che erano con lui hanno negato le accuse e sono in attesa di processo.

Il povero gorilla aveva 25 anni e purtroppo chi lo ha ucciso non ha tenuto conto del fatto che fosse una specie a rischio estinzione. Nel mondo infatti, ne rimangono circa un migliaio.

Secondo quanto riferito da Byamukama ai magistrati, il raro gorilla di montagna lo aveva attaccato e per difesa ha deciso di ucciderlo. Non solo Rafiki. L’uomo è stato anche dichiarato colpevole di aver ucciso una piccola antilope e un maialino. In precedenza aveva ammesso all’Uganda Wildlife Authority che lui e altre tre persone erano riuscite ad accedere all’interno dell’impenetrabile Parco nazionale di Bwindi con l’intenzione di cacciare animali più piccoli e di aver ucciso Rafiki per autodifesa.

Byamukama sconterà diverse condanne contemporaneamente, ma in totale è stato condannato ad appena 11 anni di prigione, un’inezia se si considera che la pena massima prevista è l’ergastolo. Ciò è accaduto perché non è stato processato in un tribunale speciale per la fauna selvatica.

Giustizia è fatta per Rafiki, ma solo a metà.

Fonti di riferimento: UgandaWildlifeAuthority

LEGGI anche:

5 ranger e una guida massacrati nel parco di Virunga: difendevano gli ultimi gorilla di montagna

Leonardo DiCaprio dona 2 milioni di dollari per difendere i gorilla del Parco di Virunga

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook