La cittadina turca si barrica per proteggere le capre di montagna dai cacciatori di trofei autorizzati a ucciderle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La cittadina di Tunceli si ribella contro i cacciatori di trofei. Il sindaco, insieme ai cittadini, ha infatti deciso di proteggere le capre di montagna dall’arrivo dell’uomo d’affari americano Bradley Garrett Van Hoose, che si è procurato un permesso di caccia temporaneo tramite la filiale di Tunceli, dell’agenzia di viaggi Caprinae di Antalya, per sparare alle capre selvatiche locali.

L’uomo è stato autorizzato a sparare a una capra selvatica usando fino a 50 proiettili nel periodo compreso tra il 7 e il 13 dicembre 2020.

Il sindaco, Fatih Mehmet Maçoğlu, rivolgendosi proprio a lui, ha scritto su twitter:

Grido alla persona che sta venendo ad uccidere la capra di montagna con il binocolo e 50 proiettili. Domani sarò lì ad aspettarti con i paesani e tutti gli amici sensibili…”

E ha aggiunto su facebook:

“Chiediamo che questi permessi speciali siano aboliti e condivisi con il pubblico dopo essere stati aboliti dai dipartimenti civili.”

FONTE: Facebook

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook