Via gli animali dal circo alle Hawaii, sì al progetto di legge

animaliCircoHawaii

Lo stato delle Hawaii dice no agli animali selvatici nei circhi e nelle fiere. Il Dipartimento dell’Agricoltura e Ambiente ha votato all’unanimità a favore di un progetto preliminare che vuole vietare sia l’importazione che il maltrattamento di alcune specie. Un primo importante passo per la fine dello sfruttamento degli animali selvatici durante queste manifestazioni.

La norma, secondo la sua attuale formulazione, impone il divieto di sfruttare alcuni animali selvatici nei circhi e nelle fiere animali. Tra essi troviamo orsi, leoni e coccodrillo. Qualora il progetto fosse approvato, le Hawaii sarebbe il primo stato a imporre questo tipo di divieto.

Ma si tratta di una buona notizia solo parziale visto che sia gli zoo di proprietà del governo che l’industria cinematografica e televisiva saranno esenti dal divieto.

Si tratta pur sempre di un traguardo, giunto dopo la pubblicazione del durissimo video Tyke Elefante Outlaw che raccontava la storia di un elefante di 20 anni che durante l’esibizione del circo internazionale di Honolulu, il 20 agosto 1994 fuggì calpestando il suo addestratore. Ma la povera creatura venne poi uccisa a fucilate dalla polizia.

Una scelta dunque legata non solo al benessere animale, tenendo conto delle terribili condizioni in cui si trovano gli animali selvatici nei circhi di tutto il mondo, ma anche per garantire la sicurezza pubblica.

Il progetto dovrà ora passare attraverso un processo di audizione pubblica prima di tornare al Dipartimento dell’Agricoltura e Ambiente per l’approvazione e al governatore David Ige. Quest’ultimo ha collaborato con l’associazione Humane Society per il progetto di legge:

“Stiamo parlando di animali selvatici pericolosi che sono una minaccia per le nostre comunità”, ha spiegato il presidente dell’associazione Inga Gibson.

Al di là delle motivazioni, se il progetto andrà in porto gli animali selvatici non metteranno più piede nei circhi, almeno alle Hawaii.

Le audizioni pubbliche avranno luogo probabilmente a gennaio, come ha spiegato Scott Enright, che presiede il Consiglio dell’agricoltura. Se tutto va bene, il divieto potrebbe entrare in vigore dal prossimo aprile.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

CIRCHI CON ANIMALI, SCANDALO FINANZIAMENTI PUBBLICI: I NOSTRI SOLDI NELLE LORO TASCHE (PETIZIONE)

CIRCHI CON ANIMALI: IN ITALIA NIENTE più SOLDI PUBBLICI IN CINQUE ANNI

CIRCO CRIMINALE: IMMIGRAZIONI E TRAFFICO DI ESSERE UMANI. 40 ARRESTI IN ITALIA

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

tuvali
seguici su Facebook