@ Supak Katedee / 123rf

Vi sveliamo chi produce davvero i croccantini per i vostri cani e gatti. 33 marche, 3 multinazionali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chi ha animali domestici spesso per comodità, o su consiglio del veterinario, acquista per loro croccantini o altri alimenti già pronti. Sugli scaffali dei supermercati e dei negozi specializzati in pet food la scelta è molto ampia ma vi siete mai chiesti chi produce davvero i croccantini per cani e gatti?  

Sul mercato troviamo tante marche diverse ma in realtà, se andiamo a guardare bene, sono principalmente 3 le multinazionali che si occupano del pet food a livello mondiale. Ma forse ci saranno comunque delle differenze sostanziali tra un marchio e l’altro? In realtà no, secondo quanto scoperto alcuni anni fa da un test della rivista 60 millions de consommateurs, le differenze tra gli ingredienti sono minime e non giustificano affatto i prezzi così diversi.

Ma passiamo adesso alla lista dei marchi e dei loro produttori. Indovinate un po’, le 30 e più marche presenti sul mercato appartengono a “sole” 3 multinazionali.

Chi produce cibo per animali e per quali marchi

Friskies / Purina (Nestlé)

È il produttore di:

  • Alpo
  • Arthurs
  • Bakers Complete
  • Beneful
  • Bonus
  • Bonio
  • Chunky
  • Dog Chow
  • Felix
  • Fido
  • Friskies Petcare
  • Go Cat
  • Go Dog
  • Gourmet
  • Purina / Purina Pro Plan
  • Vital Balance
purina marchi nestle

@nestle

Pedigree (Mars Inc.)

  • Bounce
  • Brekkies
  • Cesar
  • Chappie
  • Frolic
  • James Wellbeloved
  • Katkins
  • Kitekat
  • Pal
  • Pedigree Chum
  • Royal Canin
  • Sheba
  • Whiskas
  • Eukanuba
  • Iams
  • Nature
pedigree marchi cibo animali

@mars

Colgate Palmolive

  • Hill’s Science Diet

In pratica queste 3 multinazionali hanno il monopolio sul pet food e, inoltre, in passato alcune marche sono state coinvolte in scandali legati alla sperimentazione animale. Non sappiamo la situazione attuale ma in più occasioni i produttori hanno dichiarato di fare solo prove di assaggio utilizzando animali. In ogni caso, comunque, possiamo evitare i loro prodotti. 

Cosa possiamo fare 

Quando possibile, iniziamo a preparare in casa i pasti dei nostri animali, chiedendo magari prima consiglio ad un veterinario di fiducia che conosce tutte le specifiche del nostro animale. In alternativa, possiamo affidarci a marche di cibo poddibilmente bio e dove è espressamente indicato in etichetta “non  testato su animali”,come ad esempio Monge, Almonature, Naturina Natural, ecc…  Qui trovate un elenco

Certo, come consumatori non possiamo essere sicuri al 100% che sia davvero così, ma questo tipo di frodi possono essere svelate esclusivamente dai controlli.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Incendi Sardegna 2021

Le immagini, le storie e i numeri degli incendi che stanno devastando l’isola mettono i brividi

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook