Il cervo attacca e uccide il cacciatore che gli aveva sparato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un cacciatore è stato attaccato da un cervo che credeva morto, dopo avergli sparato. L’incidente è avvenuto lo scorso martedì vicino a Yellvill, in Arkansas.

Thomas Alexander, cacciatore esperto di 66 anni, stava dando la caccia ai cervi in una zona che conosceva bene, quando ha sparato a un cervo a distanza. L’uomo credeva di aver ucciso l’animale, ma quando è andato a controllare, ha scoperto nel peggiore dei modi che il cervo era ancora vivo.

Quando l’uomo, disarmato, si è avvicinato all’animale, il cervo si è rialzato e ha attaccato il cacciatore, mordendolo ripetutamente su tutto il corpo e colpendolo con le grandi corna.

Alexander era da solo, ma è riuscito a chiamare la sua famiglia per chiedere aiuto. Il cacciatore è stato prontamente soccorso, ma è morto in ospedale a causa delle ferite riportate.

Secondo Keith Stephens, responsabile della comunicazione dell’Arkansas Game and Fish Commission, è molto raro che un cervo attacchi un uomo fino a provocarne la morte:

“È strano. Probabilmente è l’unica volta in cui sia mai successo. Si è verificato un attacco nel 2016 nell’Arkansas meridionale, ma in quell’occasione il cacciatore è sopravvissuto”, ha dichiarato Stephens.

Per quanto poco frequente, può capitare che un animale normalmente poco aggressivo verso l’uomo reagisca colpendo a morte chiunque gli si avvicini, soprattutto in un momento di dolore e sofferenza.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook