Dopo i cammelli, anche 40.000 cavalli selvatici saranno uccisi in Australia per proteggere gli ecosistemi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Circa 4.000 cavalli selvatici saranno catturati e uccisi nel Nuovo Galles del Sud allo scopo di proteggere gli ecosistemi, dopo gli incendi boschivi che hanno interessato l’Australia.

Secondo Matt Kean, Ministro dell’ambiente del Nuovo Galles del Sud, sarà rimosso il maggior numero di cavalli possibile e molti di loro potrebbero essere macellati e finire sulle tavole.

Si tratta di esemplari nati da cavalli scappati, abbandonati o persi da tempo, che vivono allo stato brado e che sono riusciti a sopravvivere alle fiamme divampate negli ultimi mesi. Proprio scappando dagli incendi, le mandrie si sono inoltrate in aree protette, che ora stanno danneggiando.

La gestione dei cavalli selvatici è stata a lungo un argomento molto controverso. Si stima che il numero di animali sia cresciuto rapidamente, soprattutto negli ultimi anni, e che la popolazione di cavalli selvatici ora superi i 25mila esemplari.

Numeri che destano preoccupazione a causa dei possibili danni che possono provocare gli zoccoli dei cavalli in un’area naturale sensibile e vulnerabile, che ospita specie vegetali e animali minacciate e già messe a dura prova dagli incendi.

Il NSW National Parks and Wildlife Service (NPWS) ha dichiarato che l’intervento coprirà circa 57.000 ettari in tre aree del paese: la pianura di Nungar, la pianura di Cooleman e alcune parti delle pianure di Boggy e Kiandra.

Sembra che l’iniziativa non abbia sollevato alcun tipo di polemica perché oltre a danneggiare l’ambiente, i cavalli stiano comunque riscontrando difficoltà a sopravvivere a causa delle limitate risorse alimentari e idriche rimaste dopo il passaggio del fuoco.

Fonti di riferimento: The Guardian/ABC News

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook