I cavalli sono in grado di riconoscere le persone che conoscono, persino a distanza di mesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva la conferma dalla scienza: i cavalli riescono a riconoscerci, anche a distanza di mesi. E non solo di persona. Infatti, questi straordinari animali sono persino in grado di identificare le persone che conoscono vedendole in fotografia.

Chi ha la passione per i cavalli conosce bene quel legame speciale che lo unisce all’animale e non avrebbe bisogno di conferme da parte di studiosi. È interessante, però, sapere che non si tratta soltanto di una percezione e che i cavalli sono creature ancora più intelligenti di quanto pensiamo.

Lo studio sugli equini è stato condotto dai ricercatori delle università francesi di Tours, Rennes e Nouzilly, guidati dall’etologa Léa Lansade. Oggetto della ricerca 11 cavalle di razza Pony Welsh dell’età di 3 anni che vivono insieme. I risultati dell’indagine francesi non lasciano spazio a dubbi: i cavalli sono dotati di un’avanzata capacità di riconoscimento facciale e riescono a distinguere la foto di uno sconosciuto da una foto di una persona che conoscono (ad esempio chi si occupa di loro), proprio come noi umani.

Cavallo

©dezy/Shutterstock

Sembra quindi che i cavalli abbiano una buona memoria a lungo termine, almeno per quanto riguarda i volti umani.

Le cavalle sono riuscite, infatti, ad identificare correttamente i volti delle persone che si prendono cura di loro (nel caso specifico dello studio in questione si trattava di donne adulte) nel 75% dei casi. E hanno addirittura riconosciuto individui che non vedevano da oltre sei mesi, un comportamento che conferma le spiccate abilità socio-cognitive dei cavalli.

Infine, le cavalle oggetto di studio hanno dimostrato anche la loro capacità nell’interagire con lo schermo di un computer.

Quindi, non temete. Se non vedete da troppo tempo (a causa delle restrizioni legate al Covid-19 o di altri impedimenti) il cavallo a cui siete tanto affezionati, sappiate che lui vi riconoscerà e gioirà per la vostra presenza.

Fonte: Cavallo Magazine /Springer Nature

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook