@Aamps Livorno/Facebook

Rischiava di essere tritato, salvano cane simil Husky finito tra i rifiuti organici della discarica di Livorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un salvataggio miracoloso. Un cane intrappolato nell’area di stoccaggio dell’organico della discarica rischiava di finire tritato

“Lo abbiamo sentito guaire da lontano. Ci siamo avvicinati e lo abbiamo visto immobile, probabilmente terrorizzato, nel bel mezzo dei rifiuti”, raccontano i lavoratori AAMPS protagonisti di una vicenda a lieto fine, ma che poteva avere tutt’altro esito.

Verso le ore 9.00 stavano operando alla discarica di Vallin dell’Aquila non lontano dall’area di stoccaggio dei rifiuti organici prodotti dai livornesi che poi vengono avviati al trattamento in un’altra località.

Un suono simile ad un lamento ha attirato la loro attenzione e, con non poca sorpresa, si sono trovati di fronte un incrocio husky, come pietrificato, in mezzo ai rifiuti. Sono saliti sulla collina di sacchetti di rifiuti, hanno tranquillizzato l’animale e, dopo alcuni minuti e con delicatezza, lo hanno preso tra le braccia e portato in un’area sicura.

“La scena è stata toccante – racconta Tinucci – ma poteva diventare straziante se non ci fossimo accorti di quanto stava accadendo, perché tali rifiuti sono stoccati ma poi rimossi e movimentati con mezzi meccanici”.

I dipendenti di AAMPS hanno subito chiamato la Polizia Municipale che, con l’aiuto dell’allacciatore professionale convenzionato con il Canile Municipale, è risalita al proprietario del cane.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook