Questa cagnolina ha abbaiato per due giorni per far ritrovare il corpo del suo proprietario

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un uomo di Eatonville, negli Usa, era uscito per fare una passeggiata nei boschi con il suo cane ma non è più tornato a casa. Grazie all’animale però, che abbaiava insistentemente, la polizia è riuscita a trovare lo scomparso che purtroppo era morto durante la camminata.

Una volta arrivata la sera, la moglie ha chiamato la polizia denunciando la scomparsa del marito che non era tornato a casa dopo un’escursione con il suo cane. L’uomo scomparso era solito fare trekking in solitaria con il suo cane e non lasciava mai detto dove si dirigeva.

Nonostante le ricerche tempestive, gli agenti non riuscivano a ritrovarlo. Era stata anche circoscritta l’area in cui cercare grazie alla cronologia delle ricerche di geocatching dello scomparso che si erano concentrate sull’area di Evans Creek. Era stata infine rinvenuta l’auto ma del proprietario e del cane non vi era alcuna traccia. 

A far ritrovare il suo proprietario ci ha pensato allora la cagnolina Daisy che ha trascorso ben due giorni ad abbaiare accanto al corpo senza vita dell’uomo così da attirare l’attenzione.

cagnolina

E’ proprio grazie all’insistenza dell’animale che i poliziotti sono riusciti a riportare a casa il corpo del 64enne che l’autopsia ha poi rivelato essere morto a causa di un arresto cardiaco che l’aveva colpito mentre camminava.

E’ stata una fine molto triste per una ricerca complicata che tutti speravano si concludesse diversamente. Comunque, senza l’abbaiare del suo fedele compagno, l’uomo probabilmente non sarebbe mai stato individuato, come hanno dichiarato gli stessi soccorritori. Il cadavere si trovava infatti all’interno della fitta foresta.

Daisy, dopo aver compiuto l’ultimo gesto d’amore per l’uomo che amava di più, è poi tornata a casa.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook