Cacciatore spara, picchia e trascina per diversi metri il suo cane: rischia 18 mesi di carcere

Un cacciatore ha sparato al suo cane, lo ha picchiato brutalmente e lo ha trascinato con il guinzaglio per diversi metri tra fango e pozzanghere, mentre il povero cagnolino indifeso non riesce nemmeno a muoversi.

È successo a Chantada, comune comune spagnolo situato nella comunità autonoma della Galizia. La terribile scena è stata ripresa da un passante e il video, oltre a suscitare enorme indignazione sui social network, ha permesso l’identificazione dell’uomo.

Nelle riprese, il cacciatore afferma con arroganza “Posso sparare a chiunque mi rompa le palle”.

Il cane, terrorizzato, è stato portato in salvo e ricoverato in un ospedale veterinario. I medici hanno riscontrato la presenza di un proiettile, vari traumi e diverse lesioni alla pelle.

L’associazione animalista “Mundo vivo” ha sporto denuncia nei confronti dell’uomo per maltrattamento.

Il cacciatore rischia fino a 18 mesi di reclusione e una multa di 30mila euro e diverse associazioni chiederanno al Ministero dell’Ambiente che all’uomo venga ritirato il permesso di caccia.

Leggi anche:

Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Sorgente Natura

I prodotti che non dovrebbero mai mancare in una lista nascita green

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook