Caccia: la provincia di Siena salva le volpi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La giunta provinciale di Siena ha deliberato di sospendere i contenimenti della volpe, su cui si è era espressa giàlo scorso 26 marzo disponendo una moratoria di un mese per la modalità “alla tana”. La decisione, si legge in una nota, è maturata dopo una lunga serie di Tavoli di concertazione con le diverse associazioni ambientaliste, agricole e venatorie.

Gli incontri hanno messo in luce le criticità legate alla gestione della fauna selvatica nel suo complesso, già in passato oggetto di attenzione e più volte segnalate dalla stessa Provincia per la difficoltà a fornire risposte efficaci e risolutive sul tema. Si è trattato di una scelta “funzionale a togliere ossigeno a estremismi e contrapposizioni che rischiano di minare alla radice il metodo di confronto democratico fra le diverse istanze e sensibilità in campo e a riportare l’attenzione sulla gestione della fauna selvatica a 360 gradi”, spiega la giunta, che si è posta l’obiettivo di riportare serenità di giudizio negli organi preposti all’adozione degli atti e di tutelare tutti i soggetti a cui sono affidati gli interventi di gestione faunistica.

Sulla questione specifica legata alla gestione degli Istituti (Zone di Ripopolamento e Cattura, Zone di Rispetto Venatorio e Aziende Faunistico Venatorie) la Provincia continuerà il confronto con l’Ispra per garantire l’efficacia degli interventi. L’Ente Nazionale Protezione Animali esprime la propria soddisfazione per la decisione. “In questa vicenda abbiamo affermato la nostra scelta per il dialogo con le istituzioni, contribuendo a promuovere con gli amministratori locali un confronto complessivo ed approfondito. Siamo pronti a proseguire su questa linea su tutti gli aspetti che riguardano la fauna e la biodiversità, rappresentando la sensibilità degli italiani per una politica serena nei confronti dell’ambiente e di tutte le forme di vita”, commenta l’associazione, augurandosi che tutte le Province, tra cui quelle di Ferrara, Cremona e Nuoro, che hanno adottato politiche di “contenimento” della volpe, compresa la crudele modalità della caccia in tana, seguano l’esempio di Siena ritirando i provvedimenti.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Caccia alla volpe in Tana: la Provincia di Siena dispone moratoria

“Caccia alla volpe in tana”: fermiamo il massacro di cuccioli a Siena

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook