I giapponesi uccidono illegalmente le balene nel Santuario australiano, le prove (FOTO)

caccia balene

Dopo cinque settimane di pattugliamento tra l’Australia e l’Antartide, Sea Shepherd ha avvistato una balena morta sul ponte di una delle navi dei bracconieri giapponesi presente nelle acque del Santuario australiano delle balene.

Si tratta del primo avvistamento di una balena uccisa dai bracconieri da quando la Corte internazionale di giustizia ha vietato la caccia alle balene in Antartide nel 2014.

Il Giappone sta continuando a cacciare balene con il pretesto della ricerca scientifica su questi animali. In realtà si tratta solo di un modo per sviare il pronunciamento della Corte e per continuare con il bracconaggio.

Uno degli elicotteri di Sea Shepherd ha avvistato la nave giapponese la scorsa domenica. I bracconieri si sono affrettati a coprire la balena e gli arpioni con dei teloni impermeabili.

Secondo Sea Shepherd i cacciatori di balene della nave Nisshin Maru sono stati colti in flagrante mentre cercavano di nascondere le prove di quanto avvenuto.

Leggi anche: CACCIA ALLE BALENE, IN ISLANDA RICOMINCIA LA STRAGE (FOTO E VIDEO)

La Corte Federale australiana è contraria alla caccia alle balene, che nel Santuario devono essere protette. Eppure i giapponesi non rinunciano al bracconaggio.

L’uccisione della balena sarebbe avvenuta proprio mentre il primo ministro giapponese si trovava in visita ufficiale in Australia.

caccia balene 1
immagine
immagine

Leggi anche: CACCIA ALLE BALENE: SEA SHEPHERD PROVA A FERMARE IL MASSACRO IN GIAPPONE

Secondo Sea Shepherd il fatto che i balenieri giapponesi abbiano tentato di nascondere le prove dell’uccisione della balena li pone in una posizione di torto.

I balenieri sanno di andare contro le decisioni della Corte di giustizia internazionale e della Corte federale australiana per quanto riguarda il divieto della caccia alle balene, eppure continuano ad agire.

Leggi anche: LA NORVEGIA UCCIDE PIÙ BALENE DI ISLANDA E GIAPPONE MESSI INSIEME (PETIZIONE)

La speranza è che le prove fotografiche ora ottenute da Sea Shepherd possano portare alla fine della caccia illegale alle balene in Australia e ovunque nel mondo.

Marta Albè

Photo Credirs

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Germinal Bio

Dire addio alla plastica si può: l’esempio da seguire di Germinal Bio

tuvali
seguici su Facebook