Breeze, il dolce puledro orfano che dorme con l’orsacchiotto-mamma (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Abbandonato dalla madre appena dopo la sua nascita, un puledro di soli 10 giorni ha ora un nuovo inseparabile amico che gli fa dormire sonni tranquilli: è un orsacchiotto gigante di pezza di nome Button. È la sua nuova mamma surrogato, che lo fa sentire protetto quando si sente minacciato o ha bisogno di conforto.

Breeze è stato scoperto da alcuni agricoltori di Dartmoore Hill in Inghilterra. Vagava in cerca della mamma, tentando di farsi allattare da altre cavalle, era in stato di shock e soffriva di grave malnutrizione e disidratazione. Così lo hanno trovato i soccorritori del santuario per cavalli Mare e Foal Sanctuary, con sede a Devon.

Nei giorni successivi al salvataggio è stato subito rimesso in forze, ma è stato chiaro fin da subito che comunque gli sarebbe sempre mancata cosa fondamentale: una mamma da coccolare. Il personale conosceva la risposta: un grande orsacchiotto per tenergli compagnia nei periodi in cui erano assenti. Così si sono rivolti alla comunità locale per farselo donare. E la mamma di pezza è presto arrivata.

Anche se i suoi accompagnatori qui al santuario lavorano tutto il giorno per lui, non è proprio la stessa cosa. Diamo sempre ai nostri puledri orfani un peluche gigante come compagno. Lo vivono proprio come i neonati umani, fornisce loro comfort“, spiega il direttore esecutivo Syra Bowden.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook