Un bisonte e un vitello ciechi diventano amici inseparabili in un santuario che recupera animali vittime di maltrattamenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Helen, è sola e ignorata da tutti, destinata a una vita di malinconia. Non è una persona ma un bisonte che ha trascorso molti anni nel Lighthouse Farm Sanctuary dell’Oregon senza fare amicizia. La causa? Un carattere sospettoso, nervoso, irritabile, probabilmente dovuto ai traumi subiti prima di arrivare al Santuario. Perlomeno finché non è arrivato Oliver, giovane vitello della Jersey curioso fin dalla nascita che con il suo spirito gioioso, è riuscito miracolosamente ad avvicinarla. E ora la coppia è diventata addirittura inseparabile.

bisonte helen

bisonte

Secondo Gwen Jakubisin di Lighthouse Sanctuary la loro relazione è come quella di una tata amorevole che si prende cura di un bambino.

bisonte

bisonte helen

bisonte

Grazie a questa amicizia speciale, Helen è diventata gioiosa e più sicura, ora infatti fa meno fatica a stringere amicizia con altri animali del santuario, e si dimostra amorevole anche nei confronti di altri vitelli.

Il Santuario è un luogo che accoglie animali da allevamento maltrattati e trascurati per offrire loro una nuova possibilità. Qui abitano circa 250 animali, tra cui maiali, mucche, cavalli, galline, pecore e capre, recuperati da situazioni devastanti, traumatizzati da violenze, ma finalmente trattati con rispetto:

“Al Lighthouse Farm Sanctuary crediamo che ogni individuo abbia diritto alla libertà. Libertà dal dolore, libertà dalla paura e libertà dall’oppressione. Forniamo a quelli con le storie più strazianti la speranza e la promessa della libertà di essere se stessi. Una promessa di compagnia, di amore e di cura.”

Un modo non solo per offrire un’alternativa di vita a questi animali ma anche per sensibilizzare le persone nei loro confronti, diffondendo una nuova consapevolezza verso esemplari solitamente trascurati rispetto, per esempio, agli animali domestici, in quanto considerati animali di serie b. Insomma, un luogo di pace e di silenziosa ma potente rivoluzione:

“L’amicizia che Helen e Oliver hanno, è ciò che tutti gli animali meritano. La libertà di essere chi vogliono, di trovare compagni di vita e amicizie, meritano di vivere senza paura. Mentre siamo in grado di fornire a una piccola frazione di animali un posto sicuro dove vivere la loro vita, ce ne sono tanti altri da salvare. Il vostro sostegno ci permette di salvare, curare e amare gli animali che hanno bisogno di noi e dare loro l’opportunità di fare amicizia e diventare parte della nostra grande, bella famiglia. Grazie, grazie, grazie.

Il Santuario riceve anche donazioni ed è proprio il caso di contribuire a questa nobile causa!

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Instagram

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook