Billy non ce l’ha fatta: morto il koala con le zampe gravemente ustionate salvato dagli incendi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Erano riusciti a salvarlo dagli incendi e hanno fatto di tutto per mantenerlo in vita, i volontari di Adelaide & Hills Koala Rescue, ma purtroppo Billy non ce l’ha fatta. Le bruciature alle zampe erano troppo gravi e lo stress subito a causa degli incendi ha probabilmente contribuito al peggioramento delle sue condizioni fisiche.

E così il koala che aveva conquistato tutto il mondo, recuperato il mese scorso, e diventato un po’ il simbolo della raccolta fondi del centro di recupero della fauna selvatica di Adelaide, ora se n’è definitivamente andato, lasciando l’amaro in bocca a tutti coloro che avevano fatto il tifo per lui.

koala

La notizia è stata condivisa su Instagram:

“Ciao a tutti. Abbiamo alcune notizie molto tristi da condividere con tutti voi. Il caro Billy non è arrivato alla fine del suo viaggio di recupero. Stava andando così bene, fino a quando un giorno non più. Una mattina presto, mentre il sole sorgeva e gli uccelli cominciavano a cantare, chiuse i suoi begli occhi e andò a dormire. Lo stress della sua esperienza nel fuoco si rivelò troppo difficile da curare per il suo corpicino. Le sue badanti stanno allattando i cuori infranti, ma si consolano di immaginarlo arrampicarsi su quel grande albero di gomma nel cielo. Grazie mille per il vostro amore per lui. Dormi bene Billy, ci manchi “

Gli utenti che seguivano la sua storia sono rimasti sconvolti dalla perdita. C’è chi ha detto di avere il cuore spezzato, chi ha definito la sua morte una realtà molto difficile da accettare, chi si è congratulato con i volontari per il loro tentativo di mantenerlo in vita nonostante le gravi ustioni.

koala morte

koala morto

Nel frattempo, su GoFundMe, l’Adelaide Koala Rescue continua a raccogliere fondi per aiutare i volontari, i veterinari e il Servizio Antincendio, che si prendono cura degli animali in Australia. E anche noi possiamo offrire un piccolo o grande contributo per fare la differenza. Solo grazie alla solidarietà, questi volontari potranno continuare a prendersi cura degli animali feriti.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Instagram

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook