Balena grigia: avvistata per la prima volta a sud dell’Equatore (foto)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un raro e misterioso visitatore. Lo hanno avvistato, per la prima volta a sud dell’equatore, precisamente nella Walvis Bay, Namibia, gli scienziati del Namibian Dolphin project. Si tratta di un esemplare di balena grigia (Eschrichtius robustus) che vagava al largo della costa africana, dove, cioè, non avrebbe dovuto essere.

La presenza di quest’essere maestoso, almeno fino a metà del XIX secolo, era uno spettacolo comune sia nel nord del Pacifico che dell’Atlantico, soprattutto durante l’inverno, quando nuotava lungo le coste verso sud. Ma cosa ci faceva, allora, un esemplare di questa specie, divenuta ormai rara per colpa dell’uomo, a sud dell’equatore, dove non veniva avvistata dal XIX secolo?

Secondo gli scienziati, una delle spiegazioni potrebbe essere che il raro cetaceo sta riguadagnando antiche rotte migratorie. O, ipotesi meno ottimista, sta iniziando a esplorare nuovi luoghi, perché i cambiamenti climatici stanno scaldando troppo gli oceani e spostano i ghiacci, mettendo a rischio il suo approvvigionamento alimentare nell’oceano settentrionale. Se così fosse, le conseguenze sull’intera vita degli oceani sarebbero difficili da prevedere.

balena grigia

In realtà, quella avvistata lo scorso 10 Maggio non è l’unica balena grigia “fuori posto”. Nel maggio del 2010 un altro esemplare ha destato la curiosità dei biologi di tutto il mondo, dopo che fu avvistato nel Mediterraneo, a largo di Israele. Le fotografie scattate in Africa dimostrano, però, che non si tratta della stessa balena grigia di 3 anni fa. “E ‘un altro individuo che ha attraversato il Passaggio a Nord-Ovest, o forse ha viaggiato intorno alla punta meridionale del Sud America e attraverso l’Atlantico. Purtroppo, non sapremo mai il percorso che ha seguito per arrivare qui”, spiegano affascinati gli scienziati.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Avvistato in Norvegia rarissimo esemplare di Balena Bianca (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook