L’aquila che ruba una videocamera e realizza un capolavoro cinematografico (video)

aquila telecamera

Un vero e proprio capolavoro cinematografico di stampo naturalista. Lo ha realizzato un insolito registra australiano, forse in cerca di fama e notorietà… Si tratta di una giovane e curiosona aquila, avete capito bene. Il rapace ha rubato una telecamera attivata dal movimento posizionata dai rangers per studiare coccodrilli (ah, come sono duri i tempi sono duri per gli artisti), realizzando un fin troppo breve cortometraggio.

Con una colonna sonora cruda ed effetti visivi minimalisti, ecco le immagini di un reale scorcio di vita del Kimberley, una regione dell’Australia occidentale, realizzate dopo che l’animale ha viaggiato per 100 km dal luogo del furto. “Inaspettatamente la nostra macchina fotografica è sparita, quindi abbiamo pensato che fosse caduto in acqua”, raccontano i ranger.

Poi arriva una telefonata: un altro ranger ha trovato il piccolo dispositivo sul fiume Mary, a circa 110 chilometri di distanza. È stato così possibile estrarre tre clip di 30 secondi che rivelano il colpevole: l’aquila ladra con la passione da regista.

Il filmato mostra subito il furto. Poi inizia il viaggio in volo, con le bellissime ali che sbattono. L’animale attraversa un fiume e si inerpica verso le rocce. Dopo 23 secondi di fermo immagine, proprio quando la suspense sta divorando lo spettatore, ecco la testa del regista apparire mentre becca la camera una, due, tre volte. Un grande opera, lo avevamo detto.

Roberta Ragni

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook