Le immagini shock di tigri, orsi e leoni abbandonati allo zoo chiuso da due mesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lo zoo chiude, ma gli animali rimangono nelle gabbie a morire di fame e di sete. Succede nel Parque Zoologico Prudencio Navarro di Ayamonte, in Spagna, dove tigri, orsi, babbuini, daini e scimmie sono stati abbandonati a loro stessi.

La denuncia viene da alcuni attivisti spagnoli che, dopo la chiusura dello zoo, avvenuta già da due mesi, sono andati a controllare se le gabbie fossero davvero vuote e gli animali fossero stati trasferiti in dei santuari non potendoli chiaramente liberare in natura perché nati e cresciuti in cattività.

E dunque, l’amara scoperta: tigri, orsi, scimmie e altri esemplari sono ancora li e pensare, che lo zoo è stato chiuso proprio dopo la morte di alcuni animali e le proteste di residenti e attivisti. Dopo una vita passata nel cemento per alimentare il business e il divertimento dei turisti, adesso vivono l’ennesima umiliazione.

Parliamo di un’emergenza continua. Lo zoo si trova al confine con il Portogallo e all’interno questi sfortunati animali potrebbero trovare la morte se non si interviene immediatamente.

animali zoo spagna

“Ci siamo offerti più volte di trovare una nuova casa per gli animali – dicono gli attivisti – ma le autorità locali hanno sempre rifiutato”.

Le gabbie sono sporche, molti degli animali iniziano a soffrire di depressione, sono malnutriti e hanno comportamenti da automi. Nelle immagini degli attivisti di Proyecto Gran Simio, l’organizzazione non governativa di Alicante che ha denunciato la situazione, appaiono soli e abbandonati a loro stessi.

animali zoo spagna1

Trascorrono le loro giornate al sole e i guai sembrano non finire mai.

“C’è acqua stagnante, e quest’area potrebbe diventare il luogo ideale per la proliferazione di zanzare che potrebbero trasmettere malattie. E’ necessario un intervento immediato per risolvere il problema”, spiega ancora l’associazione.

animali zoo spagna3

C’è poi un problema sicurezza: gli animali esasperati e senza controllo potrebbero provare a scappare dalla struttura.

animali zoo spagna4

“Allo zoo è il caos: gli animali sono depressi e non c’è nessun veterinario. Le autorità sono responsabili di questa situazione, noi chiediamo di intervenire prima che sia troppo tardi”, chiosa Pedro Terrando, della Proyecto Gran Simio.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook