Questa leonessa di 14 mesi è stata privata degli artigli per giocare con i bambini allo zoo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Già privata della sua libertà perché rinchiusa in uno zoo e adesso anche degli artigli che le sono stati tolti per renderla “idonea a giocare con i bambini”. Però parliamo di una giovane leonessa e non di un peluche.

Questa leonessa si chiama Falestine e vive da sempre nello zoo di Rafah nella striscia meridionale di Gaza. È nata in cattività e non ha mai conosciuto la libertà, è sempre stata chiusa in gabbia. Ma non solo, ad appena 14 mesi è stata privata degli artigli, una pratica dolorosa, quanto inutile. E la motivazione di un gesto tanto insensato, starebbe nel fatto che la leonessa è stata addestrata per giocare con i bambini.

artigli leonessa

Le immagini della leonessa senza artigli ha suscitato l’indignazione degli animalisti. Falestine viene trattata come se fosse un animale domestico da coccolare. Purtroppo non è la prima volta che succede e da anni documentiamo l’orrore degli zoo. Eppure c’è gente che continua ad alimentare questo business dietro cui si celano disagio, sofferenza e maltrattamenti.

L’asportazione degli artigli può rendere la leonessa zoppa, può portarle artrite e altre complicazioni a lungo termine”, spiegano dal Progetto Paw che si occupa di benessere animale.

artigli leonessa

Ma il proprietario dello zoo Mohammed Jumaa, 53 anni e la veterinaria Fayyaz al-Haddad che ha eseguito l’asportazione degli artigli, sono rimasti indifferenti alle critiche degli animalisti.

“Ho solo cercato di ridurre l’aggressività della leonessa in modo che possa essere amichevole con i visitatori. Vogliamo portare sorrisi e felicità ai bambini aumentando il numero di visitatori del parco, che ha spese elevate”, ha detto Jumaa.

artigli leonessa

Peccato però, che ancora una volta, del benessere animale non importi a nessuno.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook