Gli alveari come non li avete mai visti: cosa succede quando le api danno sfogo alla loro creatività

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Operose, attente, abili nel produrre il miele e impollinare i fiori. Le api fanno questo, ma anche molto altro. Esse hanno un’altra capacità forse meno nota: sono architetti strabilianti.

Quando non sono costrette a depositare il loro miele all’interno di un’arnia dalla classica forma rettangolare, le api possono dare sfogo alla loro vena artistica. Esistono numerosi esempi della loro abilità, uno più bello dell’altro.

Vere e proprie opere d’arte sembrano quelle realizzate dalle api che popolano la zona del Castello di Bodiam a Robertsbridge, nel Regno Unito. Esse infatti hanno costruito un splendido nido a forma di cuore nella struttura del loro alveare. La foto della loro creazione ha fatto il giro del mondo ed è stata pubblicata dal National Trust.

Questa immagine ci stupisce perché siamo abituati a vedere e a immaginare gli alveari realizzati all’interno delle arnie degli apicoltori, con le loro tipiche forme squadrate. Lì le api depositano il miele. In Natura però loro hanno a disposizione ampi spazi per conservare il loro prezioso nettare e possono dare libero sfogo alla “fantasia”.

Un altro esempio è quello realizzato dalla Tetragonula carbonaria. Tale creatura, originaria dell’Australia, è specializzata nella realizzazione di alveari a spirale a singolo strato rivestiti da uno strato appiccicoso che aiuta a intrappolare gli agenti patogeni per impedire loro di entrare.

alverari heard

©Tim Heard

Altrettanto suggestive sono le opere create “a quattro mani” dalle api e dall’artista Hilary Berseth che vive in Pennsylvania. Essa infatti realizza delle strutture di base in filo e cera, lasciando poi alle api il compito di costruire la scultura.  Chiedendo aiuto all’apicoltore Jim Bobb con una laurea in matematica conseguita a Berkeley, Berseth ha puntato alla massima resa di temperatura, umidità, ventilazione per rendere più semplice il lavoro delle api nella realizzazione della loro scultura.

api berset

©Hilary Berseth

La misteriosa girandola mostrata qui di seguito è il risultato più raffinato del lavoro delle api. A offrire l’idea a Berseth sono stati gli stessi insetti che, in un alveare, avevano realizzato una spirale straordinaria.

Così ha deciso di collaborare con loro creando delle strutture con sottili fogli di cera, che imitano la spaziatura di un alveare naturale. Al resto hanno pensato le api. Il risultato? Tre bellissime sculture in mostra a Eleven Rivington fino a novembre.

Le api non finiranno mai di stupirci!

Fonti di riferimento: Facebook/National Trust, NYMag

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Deceuninck

Come scegliere gli infissi giusti per una casa ecosostenibile

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook