A San Valentino l’amore è… “adotta una pecora”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora alla ricerca dell’idea originale per San Valentino? Dall’Abruzzo ne arriva una veramente green che lascerà il vostro amore a bocca aperta: al posto di fiori, anelli o cioccolatini, quest’anno regalategli una pecora! Lo stupore è assicurato e in più, avrete anche la certezza di contribuire a salvaguardare il territorio e le sue tradizioni. E anche chi non possiede un giardino, ne sarà entusiasta perché si tratta di un’adozione a distanza.

La persona che amate diventerà a tutti gli effetti genitore adottivo e pastore a distanza di una vera pecora sopravvissana abruzzese con tanto di curriculum vitae. In paricolare avrà il diritto:

darle il nome preferito, che sarà scritto sul certificato ufficiale di adozione insieme alla data da ricordare insieme;

controllare la produzione e seguire a distanza o direttamente l’allevamento in tutte le sue fasi salienti dalla mungitura, alla tosatura, dal trasferimento all’alpeggio, al compostaggio della lettiera, alla partecipazione a fiere e così via;

Certificato di Adozione

scegliere con chi fare accoppiare la sua “bambina”

partecipare attivamente alla vita dell’azienda con suggerimenti, indicazioni ecc..

ricevere a casa il pacco con i prodotti della pecora adottata, dalla lana ai formaggi, dalla ricotta alle altre produzioni biologiche come confetture, miele, olio extravergine, etc.

La particolare offerta di San Valentino prevede inoltre, un cuore di sapone alla lanolina, naturale o con petali di rosa. A proporla, il bioagriturismo “La Porta dei parchi”, nei pressi di Anversa degli Abbruzzi all’interno dell’iniziativa “Adotta una pecora, difendi la natura” che si prefigge l’obiettivo di tutelare la tradizione pastorizia che sta lentamente scomparendo. Oltre a garantire la conservazione di tecniche di allevamento centenarie e tutelare l’ambiente, chi sceglie di adottare una pecora ha l’assoluta certezza della genuinità dei prodotti e un risparmio di oltre il 12% sul valore di mercato dei prodotti che si ottengono da tale operazione.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook