lav animali

Governo nuovo, vita nuova (si spera) anche per i nostri amici animali. In vista della seduta inaugurale di Camera e Senato che avrà luogo domani 15 marzo rispettivamente alle 10.30 e alle 11, la Lav ha lanciato una petizione, chiedendo al nuovo Parlamento di impegnarsi a riconoscere e rafforzare la tutela degli animali nella Costituzione, nel Codice Penale e in quello Civile.

Quello stilato dalla Lav in collaborazione con la Federazione italiana associazioni Diritti animali e Ambiente è un vero e proprio decalogo, insieme a un primo pacchetto di Proposte di Legge sui temi più caldi, tra cui la vivisezione, gli allevamenti per le pellicce, il randagismo, la tutela degli equidi ma anche l'opzione veg nelle mense. Ed ecco le 10 nuove leggi che domani verranno poste all'attenzione del nuovo parlamento e del nuovo governo.

  1. il riconoscimento nella Costituzione del principio della tutela dell’ambiente e del valore del rispetto degli animali

  2. la modifica del Codice civile che riconosca gli animali come esseri senzienti

  3. il rafforzamento nel Codice penale delle previsioni contro i reati a danno degli animali

  4. lo stop alla vivisezione e il sostegno ai metodi sostitutivi di ricerca

  5. il contrasto all’abbandono e al randagismo anche attraverso misure per facilitare la vita con gli animali domestici

  6. la disincentivazione degli allevamenti, l’obbligo di stordimento prima della macellazione

  7. la promozione di scelte alimentari senza prodotti di origine animale

  8. il rafforzamento della protezione degli animali selvatici in natura, le aree protette, lo stop alla caccia

  9. il divieto di allevamento di animali per pellicce e di uso di animali per feste e palii

  10. la trasformazione di zoo, acquari e delfinari in centri di recupero degli animali sequestrati e maltrattati, il divieto d’uso degli animali nei circhi e il sostegno agli spettacoli circensi umani.

I nuovi parlamentari e i membri del Governo saranno chiamati a prendere decisioni sulla vita o sulla morte di milioni e milioni di animali, perché gli animali sono coinvolti nella vita di tutti i giorni, con le scelte che ognuno fa in qualunque posizione geografica, professionale, istituzionale, si trovi – ha detto Gianluca Felicetti, presidente LAV - Queste prime proposte di legge che saranno presentate venerdì sono un primo immediato risultato, il segno della nostra capacità di portare all'attenzione del Parlamento e del Governo le tante istanze per i diritti degli animali: ogni firma in più raccolta, ci auguriamo più di 100 mila entro tre mesi, sarà preziosa per aiutare la necessaria trasformazione di queste proposte in leggi".

Sarà possibile firmare la petizione presso i tavoli della LAV in centinaia di piazze italiane (qui la lista completa), sabato 16 e domenica 17 marzo e nel fine settimana successivo (23-24 marzo). Sarà inoltre possibile farlo online su www.lav.it.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- Vivisezione: il Governo Monti ha detto sì all'art.14. L'Europa chiede maggiori tutele per tutti gli animali

- Benessere animali e randagismo: dall'Europa più tutela. I punti della relazione ENVI approvati

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram