insetti preistorici

Gli insetti della preistoria erano giganteschi, con alcune specie, come la libellula, che arrivavano ad aperture alari da ben 70 centimetri, ma l'arrivo dei predatori li costrinse a rimpicciolirsi. Lo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences e condotto dai due ricercatori americani, Matthew Clapham e Jered Karr, dell'University of California a Santa Cruz, rivela come erano fatte 300 milioni di anni fa quelle che oggi sono tra le più piccole creature sulla Terra.

Gli esperti, che hanno messo a punto una banca dati di oltre 10.500 insetti fossili e che copre circa 320 milioni di anni, ipotizzano che le enormi dimensioni degli insetti preistorici furono favorite dall'aumento dei livelli di ossigeno atmosferico, disponibile fino al 30%. "Quando l'ossigeno aumentò, gli insetti diventarono più grandi. Quando invece è diminuito le loro dimensioni si sono ridotte", ha detto Clapham, paleobiologo presso la University of California.

Quando, infatti, 150 milioni di anni fa, durante il periodo Giurassico, le cose cambiarono con l'apparizione dei primi uccelli, gli insetti alati smisero di crescere. "Crediamo che l'ossigeno sia un fattore importante e limitante per la dimensione degli insetti. Ma una volta che gli uccelli si sono evoluti, sono diventati un fattore molto più vincolante per la dimensione massima degli insetti", continua il ricercatore.

Gli insetti giganti sarebbero caduti preda degli uccelli per un motivo ben preciso: "la manovrabilità di qualsiasi oggetto volante dipende dalle sue dimensioni. Gli oggetti piccoli sono molto più maneggevoli di quelli grandi." Così gli insetti grandi sarebbero stati dei facili bersagli. Ma è possibile anche che gli uccelli e le libellule giganti possano essere state in competizione per lo stesso cibo.

Forse non si saprà mai, ma ciò che, in conclusione, è certo è che se non fosse stato per gli uccelli, gli insetti moderni probabilmente sarebbero molto più grandi: sulla base dei livelli di ossigeno attuali "gli insetti moderni più grandi, oggi potrebbero essere anche tre volte più grandi di quanto non siano già. Questo non significa che oggi tutti gli insetti sarebbero dei giganti, ma aumentando le dimensioni limite alcuni avrebbero potuto essere più grossi", ha concluso il paleobiologo.

Roberta Ragni

Foto e fonte: National Geographic

porta calcio decathlon 2018

Decathlon

Una porta da calcio per giocare in giardino tutto l'anno

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

banner guida pulizie

La guida alle pulizie eco

Tante informazioni, zero euro! Scaricala subito

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
seguici su instagram
guida pulizie
corsi greenme
whatsapp gratis