til bunny

Til, un bellissimo e speciale coniglietto che viveva nel Parco di Limbach-Oberfrohna, in Germania, è morto a sole tre settimane di vita. La sua colpa? Essere nato senza orecchie, caratteristica che, insieme alla sua sconvolgente dolcezza, facevano di lui un animale particolare. Talmente particolare che, dopo il tam tam scattato su internet e il suo incredibile successo, sarebbe entrato a far parte dello "star system" degli animali, popolato già da illustri predecessori, agghindati a festa come celebrità solo per compiacere l'eccessiva curiosità dell'uomo. E la sua perpetua arroganza.

Ma la carriera a cui gli umani avevano destinato il piccolo Til, fatta di futuri contratti pubblicitari e gadget della nuova mascotte dello zoo da vendere ai visitatori, è finita tragicamente ancor prima di cominciare. Til, dopo essere stato allontanato dalla stalla in cui si trovava insieme ai suoi cinque fratelli e alla sua mamma per effettuare delle riprese, è stato ucciso da un cameramen che lo ha accidentalmente calpestato a morte, proprio nel giorno che avrebbe dovuto celebrare la sua presentazione al mondo. Ucciso da un passo falso all'indietro, schiacciato da un successo che non aveva chiesto.

Questa è la triste storia di Til, il coniglietto nato senza orecchie, probabilmente per una malformazione genetica, che, dopo aver conquistato le simpatie dei visitatori e del web, se ne è andato in un modo orribile. "È morto all'instante, non ha sofferto. Ma siamo tutti sconvolti, non possiamo crederci", ha detto il responsabile dello zoo, Uwe Dempewolf. "Eravamo così contenti di poter presentare il piccolo animale e vederlo crescere qui da noi .continua Dempewolf- ma non è stata colpa del cameraman, lui è il più scosso di tutti. È stato solamente un tragico incidente". Un tragico incidente che si sarebbe potuto evitare, se solo l'uomo non fosse così accecato dalla sua prepotenza.

Ora lo zoo fa sapere che, una volta elaborato il drammatico evento, valuterà l'ipotesi di imbalsamare il coniglio. Per la "gioia" di tante persone che lo avrebbero amato. E probabilmente perché, anche dopo morto, rappresenterà, grazie alla sua indesiderata e per sempre inconsapevole fama, un immancabile introito pubblicitario. La Til-mania scoppierà anche se il coniglietto non potrà mai più correre e saltare, cose che avrebbe fatto solo all'interno di una gabbia. Proprio come è accaduto, sempre in Germania, all'orsetto Knut, altra ignara star dello zoo di Berlino, morto improvvisamente, a soli 4 anni di vita, dopo essere caduto nella piscina della sua gabbia. The show must go on.

Roberta Ragni

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram