serpente_water

Era appena entrata nel suo bagno, quando ha visto spuntare un serpente dal water che, nel vederla si è tuffato nella tazza, facendo perdere le sue tracce. È successo domenica scorsa ad una signora di Chiasso, che incredula ed impaurita ha chiamato immediatamente la Spab, la Società Protezione Animali di Bellinzona, che arrivata sul posto non ha più trovato l'animale, ormai rifugiatosi nelle fogne.

Gli operatori della società di protezione animali infatti, non sono riusciti a recuperare il serpente per metterlo al sicuro e nella casa della signora è rimasta un'ombra di mistero.

L'episodio evidenzia ancora una volta la triste realtà nostrana in cui migliaia di italiani, dopo aver fatto una vacanza in un Paese esotico, decidono di portare illegalmente, come souvenir, un animale del posto per mostrarlo come trofeo e poi disfarsene non appena si rendono conto di non saperlo gestire e mantenere a dovere.

Una tendenza, quella degli italiani che desiderano un animale esotico a tutti i costi, che non accenna a diminuire: una situazione che non solo contribuisce a creare fatti pericolosi come questo, ma mette anche in pericolo la vita e la salute degli animali stessi.

Come ha confermato lo stesso presidente della SPAB di Bellinzona, Armando Besomi, questi episodi non sono rari e i serpenti spesso entrano nelle fogne e arrivano nelle case, perché tendono a fuggire intrufolandosi proprio all’interno dei water.

Verdiana Amorosi

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram