brambilla_patrimonio_ditalia

Si chiama "Patrimonio d’Italia” il nuovo marchio italiano presentato questa mattina a Roma dal Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, creato per premiare e valorizzare tutte le manifestazioni culturali italiane “cruelty free”, che contribuiscono a valorizzare l’immagine del nostro Paese e ad incentivare l’arrivo di nuovi flussi turistici.

Con l’occasione, dopo la presentazione del nuovo brand, il Ministro ha premiato personalmente tutte le iniziative, le feste e le rievocazioni popolari, che si sono già distinte per aver escluso l’utilizzo di animali durante le celebrazioni.

"L’Italia vanta una quantità di eccellenze e di ricchezze sotto ogni profilo, che sono uniche nel loro genere e non hanno eguali in nessun paese al mondo - ha commentato il ministro - Abbiamo voluto riunirle in un unico brand che assegneremo agli eventi che riteniamo essere ambasciatori d’Italia nel mondo".

Al marchio appartengono quattro categorie: arte e cultura, stile e creatività, incanto dei luoghi e tradizione; l’analisi degli eventi e la selezione verrà effettuata da un team di esperti dei vari settori, in base alla capacità di interpretare e divulgare il patrimonio culturale nazionale. Sono invece esclusi dal “Patrimonio d’Italia” tutte quelle manifestazioni che prevedono la partecipazione di animali, come il Palio di Siena: "non potranno diventare patrimonio d’Italia in nessun caso le manifestazioni in cui si cagiona la morte di un animale - ha detto la Brambilla - perché non c’è nulla di culturale nella morte di un animale".

"Iniziative come queste non possono che unire il Paese e divenire motivo di grande attrazione culturale e turistica" – ha detto Giuseppe Castiglione, presidente dell’Unione Province italiane, appoggiato dal plauso del responsabile Anci per le Politiche del Mezzogiorno, Vito Santarchiero, che definisce l’iniziativa come "la speranza in un futuro diverso".

Soddisfatta la LAV, che naturalmente plaude all’iniziativa, definendo la decisione del Ministro come un esempio da seguire, ma anche la prova evidente che perfino le tradizioni più radicate possano essere modificate – in seguito ai cambiamenti culturali e alle nuove sensibilità - senza per questo sminuire l’importanza e il valore della festa.

E tra le località premiate dal Ministro Brambilla c’è anche l’isola di Ventotene, presa ad esempio per le numerose manifestazioni tradizionali dalle quali viene escluso l’uso degli animali. Tra gli eventi, feste e sagre “cruelty free”, l’Enpa aveva segnalato al Ministro proprio quella di Santa Candida, patrona dell’Isola di Ventotene, che ricorre il 19 e il 20 settembre.

La nostra segnalazione – ha illustrato il direttore scientifico dell’Enpa, Ilaria Ferri - nasce dal desiderio di voler riconoscere un cambiamento fondamentale avvenuto nei rapporti tra la popolazione dell’isola e la fauna aviaria che ogni anno, durante la migrazione, transita per Ventotene. Piccoli uccelli dal peso di soli 10 grammi, come i Luì e altri passeriformi, in una sola notte riescono a sorvolare ben 500 chilometri di mare partendo dalle coste dell’Africa e utilizzando proprio l’isola come primo luogo di sosta per riposarsi”.

Il riconoscimento patrimonio d’Italia per le manifestazioni “cruelty free” – hanno fatto sapere dall’ENPA – è un altro passo fondamentale verso la fine dello sfruttamento degli animali nelle feste e sagre popolari che, come testimoniano le cronache dei giornali, ne mettono in grave pericolo l’incolumità. Con la sua iniziativa, il Ministro Brambilla ha mostrato, ancora una volta, grande sensibilità per la tutela di chi non può difendere in prima persona i suoi diritti e una significativa attenzione al rilancio dell’immagine del nostro Paese in tutto il mondo”.

Verdiana Amorosi

Foto: rivieraoggi.it

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram