Il bracconiere ucciso da un elefante e poi sbranato dai leoni 

leoni-bracconiere

Un uomo sospettato di essere un bracconiere e di essere entrato illegalmente nel Kruger Park è stato calpestato da un elefante e il suo cadavere poi, è stato divorato da un branco di leoni.

Kruger Park si trova nel nord-est del Sudafrica ed è una delle riserve faunistiche più grandi del continente africano, qui vivono leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti, bufali e tantissimi altri animali.

“Entrare illegalmente e a piedi nel Kruger Park non è saggio. Ci sono tanti pericoli e questo incidente lo dimostra”, ha detto Glenn Phillips, direttore del parco.

Alcuni resti del cadavere sono stati trovati dai ranger. La famiglia della vittima era stata avvisata dell’incidente da quattro presunti bracconieri probabilmente presenti. Bracconieri che sono stati arrestati e dovranno ora comparire in tribunale. La famiglia ha poi contattato il parco.

“È molto triste vedere le figlie del defunto che piangono la perdita del padre e, peggio ancora, sono solo in grado di recuperare molto poco dei suoi resti”, ha spiegato Phillips.

Ucciso da un elefante, l’uomo è stato poi sbranato dai leoni, i ranger sono riusciti a trovare solo il teschio e un paio di pantaloni, dopo due giorni di ricerche. Secondo una prima ricostruzione i bracconieri erano nel parco per cacciare il rinoceronte che come sappiamo viene ucciso per il suo corno utilizzato nella medicina tradizionale asiatica.

Il bracconaggio rimane uno dei principali problemi del parco, sabato scorso le autorità aeroportuali di Hong Kong hanno sequestrato il più grosso carico di corni di rinoceronte degli ultimi 5 anni, valutato circa 2 milioni di dollari.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

 

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento