La lingua del gatto è meglio di una spazzola per capelli, parola della scienza

lingua-gatti

Che i gatti siano degli animali molto puliti non è di certo una novità, ma di come facciano con quella minuscola lingua a pulire tutto il loro pelo e renderlo lucido, ce lo svela un nuovo studio pubblicato su Pnas da un team della Georgia Tech.

Come sappiamo, i gatti hanno una lingua lunga e ruvida, scopriamo qualche caratteristica in più grazie della sua struttura che sentite un po’, sarebbe molto simile al velcro.

La lingua del gatto è dotata di migliaia di papille filiformi, curvate a uncino verso la gola che gli permettono di fare tantissime cose: dal nutrirsi a cacciare piccole prede. Ma non solo, durante la tolettatura essa sembra una spazzola: pulisce il pelo e toglie l’eccesso.

Lo studio

Qual è la novità? I ricercatori sostengono che la ruvidità della lingua del gatto derivi proprio da questa funzione, ovvero quella di pulire il loro mantello e di rinfrescarsi durante le giornate più calde e che al contrario, cibo e acqua sarebbero solo aspetti secondari alla caratteristica.

Il segreto che si cela dietro la ruvidità della lingua felina sta nel fatto che essa è composta da singole appendici flessibili che possono andare in diverse direzioni e raggiungere qualsiasi parte del loro corpo.

Per arrivare a queste conclusioni, il team ha ricostruito in laboratorio un modello di lingua di gatto di 400 volte più grande rispetto alla dimensione reale. Adesso gli scienziati promettono che questa scoperta servirà a migliore i prodotti per l’igiene orale e per la cosmetica che potrebbero essere ispirati proprio alla lingua dei nostri amici gatti.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento