tartarughe elba

La tartaruga caretta caretta sbarca a sorpresa anche sulle coste dell'isola dell'Elba. Oltre 100 piccoli esemplari sono apparsi improvvisamente tra i bagnanti, emergendo letteralmente dalla sabbia e facendo lo slalom tra gli asciugamani per raggiungere il mare.

Uno spettacolo a cui sabato hanno assistito i bagnanti della spiaggia di Straccoligno. Lì, in pieno giorno, sono nate decine di tartarughe marine tra la gioia dei bambini, increduli di fronte a quell'inatteso spettacolo.

Com'è potuto succedere?

Si tratta di un evento eccezionale, in primo luogo perché la Caretta Caretta non nidifica spesso sulle spiagge toscane. Due sono i siti finora noti nella regione: la spiaggia di Scarlino in cui sono state avvistate il 3 ottobre 2013 e quella di Marina di Campo, sempre sull'Isola d'Elba dove esattemente un anno fa, il 17 agosto 2017, sono nati 103 esemplari.

Una storia che si ripete ma che questa volta emoziona e sorprende anche per il modo in cui si è verificata. La tenace tartaruga Caretta caretta, ribattezzata Genova dai volontari di Legambiente in onore della città ferita dal crollo del ponte, ha deposto le uova a Straccoligno, in un luogo "anomalo": l'animale ha nidificato in una spiaggia caratterizzata da condizioni tutt'altro che ottimali, con una una sabbia quasi compatta e con molti sassi, a pochi metri dal mare e accanto a un sentiero percorso anche da mezzi motorizzati.

Uno spettacolo mozzafiato. Mamma tartaruga aveva deposto le uova in una piccola e invisibile voragine sotto la sabbia, non con la classica forma a imbuto, ma in un’apertura nella sabbia dura, con una piccola parete che delimitava il piccolo scavo.

Da lì, nel tardo pomeriggio di sabato, pian piano un'allegra processione di tartarughine è apparsa tra i teli, davanti agli sguardi meravigliati dei bagnanti. Nessuno ha osato toccarle, troppo emozionati dalla loro apparizione. Le piccole tartarughe hanno trovato il mare dopo pochi passi.

tartarughe elba

Una storia ben diversa da quella accaduta qualche mese fa nel Cilento, dove un'altra Caretta caretta aveva dovuto fare lo slalom tra i bagnanti per deporre le uova. All'Elba invece la presenza dei piccoli esemplari era del tutto inattesa e il nido era praticamente invisibile.

Ecco il video della biologa Letizia Marsili dell'Università di Siena che si trovava sul posto:

La tartarughina infiltrata al matrimonio

Verso le 19 nell’avvallamento è stato notato uno scavo che ha tenuto col fiato sospeso i bagnanti. Si aspettava una nuova nascita, ma dallo scavo è uscita una vesoa parassita, lasciando ipotizzare che non vi fossero più altre tartarughe

Così non è stato, con un bel finale romantico. Nella buca c'era ancora una tartarughina che a mezzanotte è venuta fuori e si è diretta verso il mare non prima di aver fatto capolino al matrimonio che si stava svolgendo:

"Quando mi hanno detto che mentre ci stavamo scambiando le nostre promesse di fronte al mare si sono schiuse sulla nostra spiaggia almeno 100 piccole tartarughine Caretta Caretta ho ringraziato questa natura meravigliosa per avermi fatto questo dono così prezioso nel mio giorno più bello. Avevano fatto la tana nella pezzo di spiaggia libera di fianco alla nostra e sono uscite fuori passando sopra gli asciugamani delle persone stese. Con stupore e meraviglia di tutti si sono dirette al mare, non sono state disturbate da nessuno nel loro cammino tutti volevano proteggerle per farle arrivare all'acqua. La natura stava facendo il suo corso. Qualche ora più tardi una piccolina, sperduta perché attirata dalle luci del nostro rinfresco è finita proprio tra le mie mani. Era venuta a farci gli auguri, era nuova vita che accompagnavo nel mio mare per farla crescere. Con il mio bell'abito da sposa, la tartarughina tra le mani sono entrata in acqua. L'ho accarezzata prima di metterla giù 'Buona vita piccolina fai la tua strada e torna da grande in questa spiaggia a depositare le tue uova'" ha scritto sul proprio profilo Facebook la sposa, Chiara Audenino. "Ero commossa per questo miracolo che stavo vivendo".

La visita più bella per gli sposi e i bagnanti dell'Isola dell'Elba.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram