Il camion del circo si rovescia in autostrada: ucciso 1 elefante, feriti altri 4

elefanti-feriti

Non c’è stato niente da fare per uno dei cinque elefanti rimasti coinvolti in un incidente in Spagna, le ferite riportate erano troppo gravi e l’animale da circo è morto poco dopo lo schianto.

Lunedì pomeriggio nella città di Pozo Cañada vicino ad Albacete, nella regione della Murcia, un camion sul quale viaggiavano cinque elefanti è stato coinvolto in un incidente, mentre il conducente non ha riportato alcuna ferita, diversa sorte è toccata ai pachidermi.

La polizia sta ancora indagando sulla dinamica, ma secondo una prima ricostruzione fatta dalla Bbc, subito dopo lo schianto gli elefanti sono fuggiti dal veicolo che li trasportava e impauriti hanno occupato la carreggiata dell’autostrada nella Spagna sud orientale.

Come dicevamo, uno degli elefanti è morto, mentre altri due sono rimasti feriti. Secondo la polizia locale si tratta di un camion da circo che li trasportava da una città all’altra per uno spettacolo.

Per recuperare gli animali feriti dalla carreggiata è stata usata una gru e il tutto è stato documentato sui social anche da Gregorio Serrano, direttore del dipartimento governativo e responsabile della rete di trasporti su strada della Spagna.

Ci sembra purtroppo inutile ormai ribadire che questo è l'ennesimo episodio che poteva essere evitato e che vede protagonisti gli animali da circo, sempre più bistrattati e sballottati da una parte all'altra senza tener conto del loro benessere. Tante volte vi abbiamo raccontato di cosa succede in molti circhi di tutto il mondo dove leoni, tigri, elefanti e tanti altri animali vengono frustati, bastonati, vivono in gabbie sporche e minuscole e con catene alle zampe.

elefanti feriti
elefanti feriti3

Ne avevamo parlato qui:

Dominella Trunfio

Foto

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

corsi pagamento
seguici su facebook