autostrada-api-oslo

Nel 2015 Oslo aveva annunciato la costruzione della prima autostrada per le api del mondo. Ora il progetto sta prendendo forma, grazie al gruppo ambientalista ByBi che sta pianificando un’autostrada per le api con tetti verdi e fiori per aiutarle a vivere in città.

Un terzo delle 200 specie di api selvatiche della Norvegia è a rischio di scomparsa. L’autostrada per le api si sta sviluppando per proteggerle in collaborazione con aziende, scuole, organizzazioni e cittadini residenti a Oslo che hanno il compito di contribuire al progetto dando vita a habitat naturali adatti alle api.

Ad esempio i cittadini e le associazioni possono contribuire a creare tetti verdi e a piantare fiori che attirano le api. Il progetto vuole collegare tra loro le zone verdi dell’ambiente urbani, tra corridoi di piante, tetti green e giardini fioriti. I cittadini possono contribuire piantando fiori ricchi di nettare in vari angoli della città.

Gli abitanti di Oslo possono accedere ad un sito web creato appositamente per rendere noto come vorrebbero contribuire ad arricchire l’autostrada per le api. Ad esempio possono scrivere dove pianteranno dei fiori. Il sito web mostra anche le rotte che le api scelgono per muoversi ad Oslo.

Leggi anche: OSLO COSTRUISCE LA PRIMA AUTOSTRADA PER LE API DEL MONDO

Ci sono ancora delle ‘aree grigie’ che non possono attirare le api in alcun modo. Proprio qui i cittadini sono incoraggiati a piantare dei fiori. L’Abel’s Garden di Oslo è già stato arricchito di fiori per attirare le api.

Leggi anche: API: SALVIAMOLE CON UN FIORE. ECCO QUALI PIANTARE

autostrada api 1
 
autostrada api 2
 
autostrada api 3

Le api sono responsabili di almeno il 35% della produzione agricola mondiale grazie all’impollinazione. Anche se il progetto comporterà dei costi, l’agricoltura e l’ecosistema miglioreranno e così saremo ripagati dall’aumento della qualità ambientale.

L’autostrada per le api di Oslo è il primo corridoio verde del mondo progettato esclusivamente per attirare gli insetti impollinatori. Oslo si sta impegnando a risolvere il problema a livello locale ma gli ideatori del progetto pensano che questa strategia si possa adattare anche altrove, non solo in Norvegia. Si tratta di un’idea intelligente che potrebbe essere imitata altrove, volendo anche in Italia, cosa ne pensate?

Marta Albè

Fonte foto: Pollinator Passasjen

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram