animali estinzione cover

Sono sempre più numerosi gli animali a rischio di estinzione nel mondo a causa del bracconaggio, della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Il bracconaggio riguarda soprattutto specie come gli elefanti e i rinoceronti, che vengono cacciati alla ricerca di materiali considerati preziosi come l'avorio.

La speranza è che i recenti accordi internazionali contro il bracconaggio possano migliorare la situazione e che vengano avviate delle politiche efficaci per la riduzione della deforestazione nelle aree più sensibili del Pianeta, come l'Amazzonia e l'Indonesia.

Scopriamo quali sono le specie purtroppo più a rischio per il 2016, se bracconaggio, deforestazione e conseguenze del cambiamento del clima dovessero continuarsi a manifestare in modo tanto grave come negli ultimi tempi.

1) Gorilla di montagna

I gorilla di montagna sono in costante pericolo di estinzione a causa del bracconaggio e della deforestazione. Già nel 2013 nel Parco Nazionale di Virunga se ne contavano soltanto 880 esemplari. È il momento di attivarsi davvero per salvare i gorilla di montagna, dato che la loro fine sembra segnata. Ormai in Africa ne rimarrebbero soltanto circa 500.

Leggi anche: Animali in via di estinzione: i gorilla di montagna sono ormai meno di 1000

gorilla di montagna

2) Orango di Sumatra

Gli incendi che distruggono le foreste in Indonesia per dare spazio alle coltivazioni intensive, con particolare riferimento alle palme da olio, stanno mettendo sempre più a serio rischio la sopravvivenza dell’orango di Sumatra, ormai diventato il simbolo della deforestazione e della scomparsa degli habitat naturali.

Leggi anche: Olio di palma: gli incendi devastano l’Indonesia, a rischio un terzo degli oranghi del mondo

orango di sumatra

3) Elefante di Sumatra

Sumatra è uno dei luoghi del mondo dove la deforestazione e il bracconaggio stanno mettendo più a rischio la sopravvivenza degli animali selvatici. In pericolo non si trovano soltanto gli oranghi, ma anche gli elefanti, soprattutto per via dei cacciatori di avorio. Il desiderio di denaro e il consumismo dell’uomo sono la prima minaccia per l’estinzione di questi animali.

Leggi anche: Commercio di avorio: accordo storico tra Usa e Cina per vietarlo

elefanti sumatra

4) Leopardo di Amur

Il leopardo di Amur, noto anche leopardo dell’Estremo Oriente, rappresenta una specie ormai davvero molto rara. In natura ne sarebbero rimasti soltanto circa 60 esemplari. È conosciuto anche come leopardo siberiano. In passato era diffuso in Corea, Cina e Russia ma ora si trova ad alto rischio di estinzione a causa del bracconaggio.

leopardo di amur

Fonte foto: Wikipedia

5) Vaquita

La vaquita, o focena del golfo di California, è una rara specie di focena. È originaria della parte settentrionale del golfo della California e alcune delle ultime stime conteggiano soltanto tra i 150 e i 200 esemplari rimasti in natura. Viene classificata dalla IUCN nella categoria più a rischio di estinzione.

vaquita

Fonte foto: Wikipedia

6) Lemure del Madagascar

I lemuri sono un gruppo di primati presenti solo in Madagascar. Oggi sopravvivono soltanto poche decine di lemuri sull'isola. Purtroppo gli esemplari di questi animali sono sempre più a rischio di estinzione. Secondo lo IUCN, in particolare, negli ultimi tempi la popolazione del lemure settentrionale si è ridotta dell’80%.

lemure

Fonte foto: Wikipedia

7) Rinoceronte di Giava

Il rinoceronte di Giava si trova in pericolo di estinzione a causa del bracconaggio per via dell’elevato valore del suo corno. Le centinaia di rinoceronti presenti un tempo tra la Cina e il Vietnam si stanno purtroppo riducendo drasticamente. Ora ne rimarrebbero soltanto una cinquantina di esemplari, all’interno di una zona protetta dell’isola di Giava.

rinoceronte di giava

8) Tartaruga liuto

La specie della tartaruga liuto, in base ai criteri della Lista rossa IUCN, è considerata in pericolo critico di estinzione. La sua cattura è proibita anche in Paesi che permettono la pesca di altre tartarughe. Sensibilissima all'inquinamento marino, è in pericolo anche per l'ingestione di sacchetti di plastica galleggianti che scambia per meduse e per il disturbo ai siti di nidificazione.

tartaruga liuto

Fonte foto: Wikipedia

9) Tigre siberiana

La tigre siberiana è endemica di una ristretta area geografica situata nell'estrema parte sudorientale della Siberia in gran parte corrispondente al massiccio montuoso costiero del Sichotė-Alin, e il suo habitat è costituito dalla foresta boreale e temperata mista, due biomi tipici di questa regione. Il suo stato di conservazione - monitorato dagli anni Cinquanta e determinato dallo IUCN nel 1996 e successivamente nel 2008 - la classifica come in pericolo di estinzione.

tigre siberiana

Fonte foto: Wikipedia

10) Saola

Forse non avevate mai sentito parlare del saola. Si tratta di uno dei mammiferi più rari del mondo, noto anche come bue Vu Qang. Il suo habitat si riduce ora ad una zona protetta all’interno di una riserva naturale nel Laos. Il nome saola significa ‘dalle corna affusolate’.

saola 10

Fonte foto: Wikipedia

Marta Albè

Leggi anche:

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram