No ai botti

Ve l’abbiamo ripetuto in ogni modo e in ogni dove: i botti non ci piacciono, spaventano gli animali, sono pericolosi e ricordano il rumore delle bombe che purtroppo ancora esistono in diverse parti del mondo e seminano paura, morte e distruzione. Che senso ha utilizzarli per festeggiare il capodanno? Proprio nessuno!

Sull’argomento è intervenuta persino la Croce Rossa che non è drastica come noi, ma fornisce alcuni consigli utili a chi proprio non riesce a far festa senza petardi o fuochi d’artificio. "A Capodanno festeggia senza di noi. Non fare il botto" si legge sul comunicato diramato dall’associazione.

Si tratta di semplici regole di sicurezza per evitare che, come ogni anno, ci siano feriti e addirittura morti a causa di questa abitudine a festeggiare dura a morire. Frequentemente infatti si verificano lesioni a mani, occhi e altre parti del viso perché si maneggia questi dispositivi con troppa superficialità o addirittura si è incappati, più o meno coscientemente, in botti di provenienza illegale.

Ecco allora a cosa stare attenti:

1) Non acquistare botti illegali e segnalare alle autorità la presenza di artifici non legali.

2) Non toccare i botti inesplosi trovati per strada. Anche in questo caso segnalare a 112 o 113 la presenza di un petardo sospetto.

3) Tenere gli animali al riparo. Su questo punto potete leggere anche i nostri consigli per proteggere al meglio gli amici a 4 zampe. Li trovate QUI.

4) Prestare molta attenzione in caso di vento. In questo caso infatti non si riesce bene a controllare la direzione di fiamme o scintille.

5) Non utilizzare i botti in locali interni. Il rischio incendio in questo caso è davvero alto, chiamare subito al bisogno il 115 (Vigili del Fuoco).

6) Non permettere ai bambini di avvicinarsi.

7) Non usare armi e non lanciare bottiglie. Molto pericoloso sparare colpi dalla finestra o lanciare oggetti, questo modo poco civile di festeggiare per qualcuno potrebbe essere fatale.

8) Non cercare di fare esplodere botti inesplosi. In questo caso è bene buttare via il petardo, coprendolo con sabbia e acqua.

Il cane Rudy, l'asino Pasqualino e il gatto Nerone di Francesca Biagioli

noaibotti1
noaibotti2
noaibotti3

Mimì, foto di Virag Nobile

noaibotti4

Ugo, il gatto di Dominella Trunfio

noaibotti5

Soffina, il gatto di Roberta Ragni, insieme al beagle Vivi in copertina

noaibotti6

Citro, il gatto di Luigi Serpieri

noaibotti8

Tovarish, il gatto di Marta Albè

noaibotti9

IN CASO DI INCIDENTE

Se vi capita un incidente o siete testimoni di fatti accaduti ad altri chiamate subito il 118 descrivendo al meglio la dinamica dell’infortunio, in questo modo potrà arrivare il mezzo più idoneo alla situazione.

Leggi anche: BOTTI DI CAPODANNO: IL BENDAGGIO PER CANI È DAVVERO MIRACOLOSO?

C’è un sistema molto semplice per evitare tutte queste spiacevoli situazioni: lasciate i botti sugli scaffali o sui banchetti che trovate per strada, non li acquistate e convincete anche i vostri amici o parenti a farne a meno!

Leggi anche: NO AI BOTTI DI CAPODANNO: 6 BUONI MOTIVI PER FESTEGGIARE SENZA SPARARLI

"NO AI BOTTI, SI’ AI BISCOTTI”. Vi consigliano questo anche gli animali della nostra redazione nelle immagini precedenti. Lo chiedono i cani e i gatti (e anche gli asini) della redazione di greenMe.it. E i vostri? Mandateci le vostre foto!#NoaiBotti!

Francesca Biagioli

CAPODANNO: 12 CONSIGLI PER PROTEGGERE CANI E GATTI DAI BOTTI

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram