bear

Cosa fare quando si incontra un orso? Ce lo mostra lo svedese Ralph Persson, chebha scelto una particolare tattica di difesa per uscire illeso dal suo incontro ravvicinato con un orso che lo stava caricando. Piuttosto che scappare o stare completamente immobile, ha aperto le braccia e ha 'ruggito' proprio davanti all'animale, mentre si stava avvicinando correndo.

La scena è stata immortalata in un video che ora sta facendo il giro del web, con migliaia e migliaia di visualizzazioni. L'uomo stava camminando su una strada coperta di neve in una zona boschiva quando l'orso è apparso da un lato. La tattica audace di gridargli forte addosso ha funzionato per liberarsi del potenziale pericolo. L'orso, decisamente sorpreso dall'urlo, torna rapidamente nel bosco.

In pratica, ha cercato di apparire il più grande possibile per intimidire l'orso. Ma è davvero questo che bisogna fare quando si incontra un animale di questo tipo? Prendendo spunto dai recenti fatti di cronaca che hanno portato alla morte di mamma orsa Daniza in Trentino (ricordate, tutto è partito da un presunto attacco a un cercatore di funghi in un bosco), il WWF aveva rilanciato qualche tempo fa il suo Vademecum per trascorrere in serenità le passeggiate in natura in luoghi frequentati da animali come gli orsi.

Ecco le poche e semplici regole da seguire in caso di incontri ravvicinati con gli orsi:

REGOLA NUMERO 1: FARSI NOTARE

Evitare situazioni spiacevoli e pericolose per uomini e animali si può: la regola principale è quella di 'farsi notare' durante le passeggiate ed evitare l'effetto sorpresa per gli eventuali animali presenti. La prevenzione rimane la migliore strategia: nessun animale attacca deliberatamente gli uomini e restano ancora pochissimi i casi registrati nel mondi di aggressione 'deliberata' di un animale selvatico.

In alcuni paesi stranieri addirittura vengono consegnati ai turisti piccoli campanellini da legare a zaini o biciclette: questo è trucco semplice ma efficace perché gli animali, avvertiti in maniera 'soft' della presenza umana, si allontaneranno autonomamente. La stessa dotazione si può adottare anche per i cani che accompagnano i cercatori di funghi o i semplici turisti.

Questa regola, ad esempio, applicata nel caso di Daniza, viste anche le avverse condizioni climatiche della giornata in cui si è svolto l'incidente, avrebbe permesso probabilmente all'orsa di sentire il campanellio e percepire ben prima dell'incontro la vicinanza dell'uomo e avere il tempo di comprendere la situazione e allontanarsi.

IN CASO DI AVVISTAMENTO: MAI AVVICINARSI

Se si avvista un orso a distanza è opportuno rimanere sul posto e godersi la vista senza cercare di avvicinarsi, ad esempio, cercando di scattare delle foto (come sembra abbia fatto il cercatore di funghi). In caso di un incontro ravvicinato è opportuno far notare immediatamente la propria presenza, parlando ad alta voce. Allontanarsi celermente a passo svelto ma senza correre, dando le spalle all'animale e lasciando sempre una via di fuga all'orso.

Se l'orso si alza in piedi e annusa è solo per valutare meglio la situazione, non per manifestare aggressività. L'orso non attacca se non è provocato o sorpreso dalla nostra presenza improvvisa. L'eventuale suo atteggiamento aggressivo o minaccioso ha lo scopo principalmente di intimidire e allontanare. Raramente si possono verificare 'falsi attacchi' che non portano a un reale contatto. In questi casi si suggerisce di mettere qualcosa davanti a sé, come lo zaino e allontanarsi sempre senza correre.

Roberta Ragni

Leggi anche:

#iostocondaniza. Cacciatori più pericolosi degli orsi. Vademecum per incontri ravvicinati (VIDEO)

Caso Daniza, no all'archiviazione. Chiediamo giustizia per mamma orsa (PETIZIONE)

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram