visonepell

Vi siete mai messi nei panni degli animali che vivono negli allevamenti da pelliccia?Trascorrono la loro vita intrappolati nelle gabbie, privati di qualsiasi possibilità di esprimere la loro vera natura, fino alla fine della loro vita, che arriverà con una morte prematura, per essere poi scuoiati. La loro pelliccia verrà venduta a dettaglianti in tutto il mondo e finirà nei capi d'abbigliamento e negli accessori più disparati.

La pelliccia è diventata così presente nella nostra vita che la maggior parte delle persone non sa nemmeno che gli inserti dei loro cappotti, delle loro felpe e delle loro borse viene da animali trattati in maniera disumana e senza cuore. Non sa che migliaia, milioni di esseri viventi vengono uccisi per questo. Questo video mostra l'altro lato della industria della pelliccia, il lato animale.

Questo piccolo visone, infatti, è stato salvato da un allevamento da pelliccia e ora può vivere libero, curato amorevolmente da un essere umano che apprezza il valore intrinseco della sua vita piuttosto che il suo valore di mercato potenziale. Quello che forse non tutti sanno è che i visoni, tenuti nelle gabbie in questi luoghi infernali, in realtà sono animali semi-acquatici che amano nuotare.

Sono immagini che emanano profumo di libertà. Forse, se tutti vedessero questi animali sfruttati dall'industria della pelliccia, ci penserebbero due volte prima di fare le loro scelte nell'acquisto dell'abbigliamento. Forse. Non resta che condividere il video e sperare. Perché nessuno è libero, fino a quando tutti non saranno liberi.

Roberta Ragni

Leggi anche:

La commovente liberazione di tre visoni da un allevamento da pelliccia (VIDEO)

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog