turbo

Un mini carrellino per un mini cane in difficoltà. Il personale del centro veterinario di Indianapolis ha realizzato per il cucciolo, a cui mancano tutte e due le zampe anteriori, una sorta di sedia a rotelle fatta di parti di un elicottero giocattolo e un mini finto kit di saldatura per bambini.

Turbo è entrato in cura della due settimane fa, quando una coppia lo ha portato avvolto in un asciugamano. La loro chihuahua aveva dato alla luce una cucciolata e Turbo era l'unico con questo particolare difetto genetico. Avevano visitato diversi veterinari, senza ricavarne nulla, e stavano cominciando a perdere la speranza.

turbo3

turbo

Ma Amy Birk, responsabile del centro, ha messo subito le cose in chiaro: l'eutanasia non era nemmeno da prendere in considerazione, perché il piccolo avrebbe potuto vivere una vita felice anche con questa malattia... gli mancava solo un carrellino. E doveva essere molto leggero. Dopo aver lavorato con lui per rafforzare le zampe posteriori, il personale ha iniziato a chiedersi cosa inventare, visto che i normali carrellini non erano adatti.

turbo2

Sapevano che avrebbero dovuto improvvisare. Così hanno trovato e smantellato un elicottero Fisher Price su ruote e utilizzato i tubi di un kit giocattolo da saldatura per fare il resto. Ora il Tirbo si sta abituando alla sensazione del carrello e può finalmente alzarsi e usare le zampe qualche minuto al giorno, mentre prosegue con la terapia fisica.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Basil: il cane cieco che cammina grazie a un paio di ali (VIDEO)
Duncan, il cucciolo di boxer senza zampe che ha commosso il web (VIDEO)

Schildi, la tartaruga che cammina di nuovo grazie a una ruota Lego

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog