boston cani

Tragedia alla maratona di Boston. Le esplosioni sono state purtroppo causa di morti, feriti e dispersi. A giungere in soccorso delle persone coinvolte nel tragico accaduto, dei parenti e degli amici delle vittime e di tutti coloro che a seguito di quanto avvenuto ne sentano il bisogno, giungono non soltanto i volontari, ma anche gli amici a quattro zampe.

Nel corso della settimana la comunità della città di Boston può infatti contare sula presenza del conforto offerto loro da parte dei Therapy Dogs, cani speciali che saranno in grado di regalare affetto e magari di generare dei momenti di maggiore tranquillità a seguito della tragedia avvenuta nel corso della ormai tristemente nota maratona.

A regalare conforto e affetto incondizionato ai cittadini di Boston saranno cinque esemplari di golden retriever addestrati in modo speciale al fine di poter essere d'aiuto in situazioni difficili da affrontare dal punto di vista emotivo. I cani all'interno della Dog Therapy vengono considerati come degli amici in grado di trasmettere calma e di permettere alle persone di aprirsi agli altri nel momento in cui necessitino di aiuto.

Tre dei cani raggiungeranno Boston da Chicago, dove si uniranno ad altri due golden retriever che venivano già impiegati per la Dog Therapy rivolta a studenti e genitori presso la Sandy Hook Elementary di Newtown, ogni giorno dallo scorso dicembre. L'aiuto da parte dei cani per la Dog Therapy è reso disponibile alla popolazione di Boston grazie all'attività delle Lutheran Church Charities.

I cani rimarranno a Boston sicuramente fino a questa domenica, ma è possibile che la loro permanenza venga prolungata, a seconda delle necessità della comunità scossa dalle esplosioni. Saranno ospitati presso la First Lutheran Church, a breve distanza dalla linea del traguardo della maratona. Il team che accompagnerà i cani si occuperà di visitare gli ospedali della città, dove si trovano ricoverate oltre 100 persone vittime delle esplosioni.

cani boston

I Therapy Dogs sono cani preparati ad affrontare situazioni estremamente stressanti e sono parte di un programma di supporto alle persone coinvolte in eventi tragici a partire dal 2008, quando il progetto ebbe inizio, in occasione della sparatoria avvenuta presso la Northern Illinois University, dove un uomo armato di pistola uccise cinque studenti. Il progetto conta al momento la presenza di 67 cani in sette stati differenti. A parere degli organizzatori del progetto, i cani si riveleranno sicuramente in grado di offrire affetto e supporto alla comunità scossa dalle esplosioni e noi siamo certi che sarà davvero così.

Marta Albè

fonte e foto: Today.com

LEGGI anche:

Pet Therapy: a Prato via libera a cani e gatti nelle case di riposo e ...

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog