L’enorme voragine che ha inghiottito una spiaggia dell’Australia (FOTO E VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una grande voragine si è aperta sulle coste del Queensland, in Australia, lo scorso sabato. A Inskip Point il mare ha scavato una dolina marina (sinkhole) mettendo a rischio la vita di alcuni campeggiatori. Immediata l’evacuazione ma per fortuna non ci sono state vittime.

Il risultato, che ricorda gli spettacolari blue hole, è una grossa buca grande 150×50 metri e profonda 3. Nel giro di qualche minuto la voragine ha divorato al suo interno il campeggio vicino.

Melanie Wotherspoon, una campeggiatrice, ha raccontato: “Non riesco a crederci. Pensavo che fossimo spacciati, la velocità con cui è entrato nel nostro campeggio e lo ha inghiottito è stata veramente spaventosa”.

La polizia e le squadre di soccorso hanno raggiunto subito Inskip Point facendo evacuare 140 persone.

I responsabili del Parco hanno isolato la zona evitando l’accesso alle auto e ai pedoni. Altre aree del campeggio sono rimaste aperte, ma agli ospiti è stato intimato di rimanere a distanza dalla dolina.

“C’è una possibilità reale che il foto possa espandersi con le correnti oceaniche, per questo la gente è stata invitata ad evitare l’area”, ha detto il ranger Dan Clifton. “Mentre continuiamo a valutare la situazione, la nostra priorità è la sicurezza pubblica”.

Auto e altri attrezzi da campeggio sono svaniti nel sinkhole.

sinkholeAustralia

Foto

I responsabili del Queensland Park con l’aiuto di un geologo cercheranno di determinare come la dolina si sia evoluta.

sinkhole2

sinkhole3

In realtà, i sinkhole non sono una rarità. Si tratta infatti di fenomeni naturali anche abbastanza frequenti che si verificano a causa del collasso degli strati superficiali del terreno. Alcune di queste depressioni sono causate da processi carsici o chimici.

Queste voragini hanno dimensioni varie sia in estensione che in profondità e raggiungono anche i 600 metri di lunghezza. Inoltre possono formarsi gradualmente o improvvisamente.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

BLUE HOLE: ALLA SCOPERTA DI 5 MERAVIGLIE MARINE DEL MONDO

PORTA DELL’INFERNO: NEL DESERTO DEL TURKMENISTAN IL CRATERE CHE BRUCIA DA 40 ANNI

HIDDEN BEACH O PLAYA DEL AMOR: IN MESSICO LA SPIAGGIA NATA NEL CRATERE

SIBERIA: SCOPERTI ALTRI DUE NUOVI CRATERI (FOTO E VIDEO)

IN OREGON LO STRANO LAGO CHE SCOMPARE E RIAPPARE (FOTO E VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook