Le ville medicee toscane proclamate Patrimonio Unesco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le ville e i giardini medicei della Toscana sono stati proclamati patrimonio dell’umanità Unesco. 12 ville toscane e 2 giardini hanno ricevuto l’importante riconoscimento ufficiale da parte del comitato Unesco riunitosi in Cambogia, che già negli scorsi giorni aveva inserito tra i nuovi siti Unesco l’Etna.

La notizia è giunta dalla Cambogia domenica 23 giugno. Il comitato di valutazione Unesco ha inserito tra i 22 nuovi patrimoni ben 2 tipologie di siti italiani, oltre al vulcano Etna, l’insieme dei giardini e delle ville medicee toscane. Il risultato, per la regione Toscana, è stato definito come eccezionale.

“Un risultato eccezionale, per la Toscana, per l’Italia e per tutto il mondo della cultura – ha dichiarato l’assessore regionale Cristina Scalettiun successo per tutti, soprattutto per chi continua a lavorare costantemente alla conservazione e alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Il miglior riconoscimento possibile dopo un lungo e impegnativo iter che ha visto lavorare attivamente Regione e Ministero, insieme alle amministrazioni locali e ai privati coinvolti”.

Scaletti ha inoltre aggiunto: “Siamo pronti a lanciare una nuova immagine della Toscana nel mondo, con percorsi turistici inediti e dedicati che mettano in luce l’anima autentica del Rinascimento che questi siti custodiscono”. Il riconoscimento Unesco potrà dunque favorire una nuova promozione turistica della Toscana, sia in Italia che nel mondo, dal punto di vista naturalistico e culturale.

L’insieme delle ville e dei giardini toscani sono infatti parte della principale culla del Rinascimento italiano. Meritano dunque di essere tutelati ed allo stesso tempo di essere considerati un vero e proprio punto d’orgoglio nazionale. L’Italia, con 49 siti iscritti, consolida il proprio primato al vertice della classifica delle meraviglie dell’umanità.

L’elenco dei giardini e delle ville Patrimonio Unesco:

Giardino di Boboli (Firenze)
Giardino di Pratolino (Vaglia, Firenze)
Villa di Cafaggiolo (Barberino di Mugello)
Villa Il Trebbio (San Piero a Sieve)
Villa di Careggi (Firenze)
Villa Medici di Fiesole (Fiesole)
Villa di Castello (Firenze)
Villa di Poggio a Caiano (Prato)
Villa La Petraia (Firenze)
Villa di Cerreto Guidi (Firenze)
Palazzo di Seravezza (Lucca)
Villa La Magia (Quarrata, Pistoia)
Villa di Artimino (Carmignano, Prato)
Villa di Poggio Imperiale (Firenze)

Marta Albè

Fonte foto: rivistasitiunesco.it

LEGGI anche:

L’Etna proclamato ufficialmente Patrimonio Unesco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook