Crolla il tetto del palaghiaccio a Vipiteno sotto il peso della neve

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nelle prime ore di questa mattina il tetto del palaghiaccio “Weihenstephan Arena” di Vipiteno è crollato. Per fortuna, per via delle restrizioni anti-Covid, l’impianto era chiuso e il crollo non ha provocato nessun ferito, ma solo enormi danni alla struttura. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Vigili del Fuoco per mettere l’area in sicurezza.

Secondo le prime ipotesi, a causare il cedimento del tetto sarebbe stato il peso della neve, che in questi giorni sta cadendo in abbondanza. Proprio ieri a San Candido in val Pusteria era crollato un fienile a causa delle forti nevicate e in questi giorni i pompieri stanno lavorando senza sosta.

Nelle ultime settimane in Alto Adige si stanno registrando delle nevicate record. Dall’inizio dell’inverno, infatti, sono caduti 285 litri/mq, ovvero tre volte il valore della media pluriennale. A breve potrebbe essere superato il record assoluto che risale all’inverno del 1950-1951, quando si registrarono 317 litri/mq.

Fortunatamente, a causa della pandemia, il palaghiaccio di Vipiteno era chiuso al pubblico, ma cosa sarebbe successo se dentro ci fossero state persone?

Fonte: Ansa/Twitter

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook