In Cina la torre che purifica l’aria dallo smog più alta del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una torre alta circa 100 metri, forse non troppo bella ma certamente utile. Si tratta del più grande depuratore d’aria del mondo e indovinate dove si trova?

Siamo in Cina, nella provincia di Shaanxi. Qui questa torre di purificazione ha contribuito notevolmente a ridurre i livelli di smog come suggeriscono i risultati preliminari.

L’inquinamento atmosferico in Cina è un problema molto grave, ancor più che nel resto del mondo. Per questo il paese, che finora è stato uno dei più grandi inquinatori a livello globale, sta cercando di correre ai ripari su vari fronti, dalla mobilità alla produzione di energie rinnovabili.

La torre è stata costruita a Xian ed è in fase di sperimentazione da parte dei ricercatori dell’Istituto di Ambiente della Terra dell’Accademia delle Scienze cinese. Il progetto della Xian smog tower è stato lanciato dall’Accademia nel 2015 e la costruzione è stata completata l’anno scorso nel distretto di Chang’an. Lo scopo del progetto era quello di trovare un metodo efficace, a basso costo e a basso impatto ambientale per rimuovere artificialmente gli inquinanti dall’atmosfera.

Numeri alla mano, il capo della ricerca, Cao Junji, sostiene che i miglioramenti nella qualità dell’aria sono stati osservati nella città che si trovano in un’area di 10 chilometri quadrati negli ultimi mesi e la torre è riuscita a produrre più di 10 milioni di metri cubi di aria pulita al giorno dal suo avvio. Inoltre, secondo lo scienziato nei giorni in cui i livelli di inquinamento atmosferico erano gravi la torre è stata in grado di ridurre lo smog a livelli moderati.

torre smog cina2

Il sistema funziona attraverso un sistema di serre che coprono una superficie pari alla metà di un campo da calcio attorno alla base della torre.

L’aria inquinata viene aspirata nelle serre e riscaldata dall’energia solare. A quel punto, l’aria calda sale attraverso la torre e passa attraverso più strati di filtri di pulizia.

“La torre non ha pari in termini di dimensioni, i risultati sono piuttosto incoraggianti”, dice Cao.

Xian, capoluogo della provincia dello Shaanxi, in inverno deve fare i conti con forti livelli di inquinamento causati principalmente dal riscaldamento basato sul carbone.

Gli operatori della torre dicono, tuttavia, che il sistema funziona anche nei mesi freddi in quanto i rivestimenti delle serre consentono al vetro di assorbire la radiazione solare con un’efficienza molto elevata.

La squadra di Cao ha installato oltre una dozzina di stazioni di monitoraggio dell’inquinamento nell’area per testare l’impatto della torre. Il PM2,5 – le particelle fini nello smog ritenute più dannose per la salute – è diminuiti del 15% durante i mesi in cui i livelli erano più elevati.

Si tratta di risultati preliminari visto che il test è ancora in corso. Il team prevede di rilasciare dati più dettagliati a marzo con una valutazione scientifica completa delle prestazioni complessive della struttura.

E la popolazione sembra apprezzare. Diversi cittadini hanno confermato al South China Morning Post di aver notato la differenza da quando la torre ha iniziato a funzionare. Il gestore di un ristorante che si trova a circa 1 km dalla struttura ha detto di aver notato un miglioramento della qualità dell’aria quest’inverno, anche se in precedenza non era a conoscenza dello scopo della torre.

LEGGI anche:

Una delle tante soluzioni adottate per ridurre gli inquinanti anche se sarebbe meglio evitarne la produzione, ad esempio scegliendo le fonti rinnovabili in alternativa al carbone.

Non si tratta dell’unica torre di questo tipo. Ne esistono altre simili come la Smog Free Tower di Rotterdam o le torri gemelle mangia smog, anch’esse cinesi ma la torre di Xian è di gran lunga più alta.

Francesca Mancuso

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook