Tremendo tornado si abbatte sul Giappone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un violento tornado si è abbattuto ieri nei pressi di Tokyo, in Giappone, in una zona solitamente non soggetta a questo genere di fenomeni. Finora si parla di una vittima e circa 40 feriti.

Il tornado ha colpito la parte nord-orientale della capitale giapponese, distruggendo diverse costruzioni, tra case e uffici. Ma la zona maggiormente colpita è stata la città di Tsukuba, a 60 km da Tokyo. I vigili del fuoco e le squadre mediche si sono subito precipitate nella zona del tornado.

La città è un centro scientifico, con decine di istituti di ricerca e accademica. Qui sono state particolarmente colpite le aree residenziali. La vittima è un ragazzo di 14 anni, morto a seguito delle ferite riportate, secondo quanto ha riferito lo Tsukuba Medical Center. Circa 40 altre persone sono rimaste ferite, di cui almeno 10 ricoverati negli ospedali della zona.

La gravità della situazione è emersa subito. L’emittente pubblica NHK ha mostrato file di case senza tetto, complessi di appartamenti con balconi e finestre devastati, e pali del telefono basculanti. Secondo l’Huffington Post, le abitazioni danneggiate sono circa 200. La Tepco ha fatto sapere che 24.000 case sono rimaste senza elettricità.

Numerosi i danni anche nei centri vicini, come riportato da AFP. La cittadina di Moka, nella vicina prefettura di Tochigi ha contato un ferito e danni a 132 edifici. Un certo numero di lesioni di lieve entità sono state segnalate anche a Tochigi, mentre una fascia del Giappone orientale è stata colpita da forti venti, grandine, fulmini e pioggia. In totale, il tornado avrebbe danneggiato circa 500 case e palazzi nella regione del Kanto.

Ma c’è un punto oscuro. L’Agenzia meteorologica del Giappone ha spiegato che gli osservatori locali avevano messo in guardia le regioni di Tokai e Kanto Tohoku su una possibile tromba d’aria. Già ieri mattina le condizioni meteo erano instabili.

Il Giappone non ha fatto nemmeno in tempo a gioire per la chiusura dell’ultimo reattore. Proprio ieri infatti è stato il primo giorno del Giappone senza energia nucleare con la chiusura dell’ultimo impianto, quello di Tomari avvenuta il 5 maggio. Una notizia attesa da tempo, la liberazione del paese dall’atomo, passata in secondo piano a causa del tornado.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook