Violenta tromba d’aria a Caserta: è un tornado di potenza F2, con danni e feriti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una violenta tromba d’aria si è abbattuta ieri in provincia di Caserta. Un tornado ha messo in ginocchio alcuni comuni, tra cui San Nicola la Strada, uno dei più colpiti. Ci sono 8 feriti, di cui uno grave.

Gli altri sono stati colpiti da detriti e oggetti mentre si trovavano in auto o a piedi, o ancora sono stati coinvolti in incidenti stradali riportando fratture agli arti e contusioni. Il più grave è un ragazzo di 19 anni ricoverato all’ospedale di Caserta. Il giovane si trovava all’interno di una roulotte, a Marcianise, quando la tromba d’aria ha investito il mezzo.

La tromba d’aria, i cui effetti sono simili a un tornado di potenza F2 (su una scala di 5), ha colpito anche i comuni di San Marco Evangelista, Marcianise, San Tammaro, mandando in tilt la circolazione, anche sulla A1. Un autocarro, per fortuna senza conducente a bordo, si è ribaltato nell’area di servizio di San Nicola la Strada, mentre sei roulotte sono state letteralmente spazzate via dal rimessaggio all’esterno dell’autostrada, schiantandosi nei pressi del casello di Caserta Sud.

tromba aria caserta
tromba aria caserta2
tromba aria caserta3
tromba aria caserta4
tromba aria caserta5

Pezzi di lamiera sono finiti poi sulla carreggiata dell’autostrada, colpendo anche alcune auto e provocando feriti.

La tromba d’aria ha provocato numerosi danni anche alle cose, abbattendo pali della pubblica illuminazione, segnali stradali, cartelloni pubblicitari e alberi. Un’insegna caduta a San Nicola la Strada, è finita su alcune auto in sosta ma per fortuna al loro interno non c’era nessuno.

tromba aria caserta11
tromba aria caserta7
tromba aria caserta8
tromba aria caserta9
tromba aria caserta10

La tromba d’aria è stata accompagnata da una violenta pioggia. Adesso si fa la conta dei danni.

Oggi la situazione sta tornando alla normalità. Nel casertano non è previsto maltempo, solo qualche debole pioggia.

Fenomeni di questo tipo sono insoliti in Italia, anche se sempre più frequenti.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook