A Malta nuovi scontri tra gli attivisti Greenpeace e i pescherecci di tonno rosso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nelle acque maltesi si continua a pescare in modo sregolato, nonostante il divieto anticipato imposto dall’Unione Europea e proprio ieri un carico di tonno rosso è partito alla volta di Malta, destinato ad un allevamento, dove i pesci vengono ingrassati e poi rivenduti. Per contrastare questo scempio sono scesi nuovamente in campo gli attivisti di Greenpeace che, con un’azione non violenta, sono saliti a bordo di sette gommoni provenienti dalle navi Rainbow Warrior e Artic Sunrise, per cercare di liberare i tonni rossi dalla gabbia. Ma come già successo nei giorni scorsi, anche a questo tentativo, i pescatori hanno sparato perfino dei razzi di segnalazione; è intervenuta quindi la guardia costiera maltese, che ha rincarato la dose allontanando gli attivisti con dei cannoni ad acqua.

«Fermare la pesca è l’unica cosa responsabile da fare, per il futuro di questa specie e del nostro mare – ha fatto sapere Giorgia Monti responsabile della campagna mare di Greenpeace – Le condizioni di questo stock sono l’esempio lampante del fallimento della gestione della pesca nel Mediterraneo, con risorse ittiche ed ecosistemi al collasso e migliaia di posti di lavoro bruciati».

La situazione preoccupa, perché solo pochi giorni fa l’Europa ha ordinato ufficialmente la chiusura della stagione della pesca, mentre le operazioni in mare – da parte dei pescatori indifferenti al richiamo – non accennano a diminuire.

L’associazione ambientalista chiede quindi di chiudere in modo perentorio le attività di pesca e creare riserve marine in aree chiave per la riproduzione del tonno rosso e recuperare dei numeri che si assottigliano sempre di più.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook